Live Sicilia

L'omicidio

Il sindaco: "Potenziare la macchina della giustizia"


Articolo letto 2.613 volte
VOTA
4/5
1 voto

grammichele, omicidio, sindaco canzoniere
Il sindaco Canzoniere

Il sindaco Canzoniere



GRAMMICHELE. Doveva essere una domenica di fine estate serena e soprattutto di festa dato che, oggi, iniziano i festeggiamenti in onore della Madonna del Piano alla presenza di monsignore Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale originario della cittadina esagonale. Un appuntamento molto sentito dalla comunità grammichelese, che intreccia la religiosità con le tradizioni enogastronomiche locali nel suggestivo contesto dell'antica Occhiolà. Ma a smorzare i toni di entusiasmo è un'altra pagina di cronaca nera che ha lasciato attoniti e sgomenti i cittadini. La brutale uccisione di Ionel Dafinoiu, un rumeno di 30 anni, da parte del figlio della convivente, Giuseppe Alfredo Tornello. Il 18enne, già noto alle Forze dell'Ordine, negli ultimi mesi aveva fatto parlare di sé. Lo scorso 17 aprile, difatti, agli arresti domiciliari per il furto di un'autovettura aveva violato gli obblighi della misura restrittiva recandosi alla stazione dei carabinieri di Grammichele pretendendo l'autorizzazione al cambiamento di domicilio. Ma Tornello si era reso protagonista anche di altri episodi. Durante i festeggiamenti di carnevale, in un noto bar ristorante della cittadina, il ragazzo aveva difatti minacciato l'organizzatore costringendolo a consegnargli 200 euro. Al rifiuto della richiesta è seguito, nel parcheggio antistante il locale, il danneggiamento dell'automezzo di proprietà dell'organizzatore e l'aggressione da parte di Tornello affiancato da Frank Distefano (19 anni) di una terza persona intenta a difendere la vittima. In quell'occasione, immediato l'intervento delle Forze dell'Ordine sollecitate dalle chiamate dei cittadini che, negli ultimi mesi, stanno dando prova di coraggio denunciando i ripetuti casi di microcriminalità, abbattendo il faticoso muro dell'omertà.

“L'increscioso episodio accaduto ieri – commenta a Live Sicilia Catania Salvatore Canzoniere, sindaco di Grammichele – è a dimostrazione di quanto ancora si debba lavorare per potenziare l'integrazione tra cittadini grammichelesi e gli stranieri sempre più numerosi nel territorio. Spesso, infatti, a creare situazioni di astio tra le diverse comunità è la mancanza di lavoro e la concorrenza soprattutto nella manodopera agricola che vede i cittadini stranieri abbassare i compensi giornalieri pur di portare a casa un pezzo di pane. C'è anche da dire – continua il sindaco – che comunque l'episodio in questione è inglobato in una situazione isolata di particolare disagio sociale che non deve allarmare i cittadini. Chiederò un ulteriore incontro con il Prefetto al fine di potenziare, in via definitiva, la macchina della giustizia locale attraverso il raddoppiamento delle unità delle Forze dell'Ordine locali in quanto il quantitativo attuale di 11 risulta ancora una volta insufficiente”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php