Live Sicilia

RIFIUTI ZERO

Giarre, la cultura del riciclo
Patanè: “Battaglia da vincere”


Articolo letto 1.831 volte
Catania, giarre, riciclo, rifiuti, rifiuti zero, Cronaca
L'incontro di Rifiuti Zero

Parte da una villa recuperata al degrado la campagna di promozione a Giarre del sistema Rifiuti Zero. Un progetto molto ambizioso per un comune ancora privo di isola ecologica.

VOTA
1/5
2 voti

GIARRE. Strappata al degrado poche settimane fa grazie alla lodevole iniziativa di un comitato spontaneo di cittadini, la villetta comunale di via Garibaldi a Giarre nei giorni scorsi è divenuta location per un ciclo di incontri organizzati dall’amministrazione comunale in collaborazione con il Circolo Rifiuti Zero. Un appuntamento che ha il duplice obiettivo di rivivere uno spazio, nel cuore cittadino, rimasto troppo a lungo abbandonato e di diffondere la cultura del riciclo e del riuso, riducendo quasi a zero il conferimento in discarica. Un progetto, quest’ultimo, molto ambizioso, forse fin troppo, per un comune che solo da poco tempo è uscito da quasi un anno di emergenza rifiuti e ancora privo di isola ecologica.

Significa diffondere un senso civico, ad oggi inimmaginabile, simile a quello dimostrato dallo sparuto gruppo di cittadini che, armati di ramazze, pale e contenitori, hanno reso vivibile la villetta. “E’ stato bello vedere che un gruppo di ragazzi, che non si conoscevano – dichiara Salvo Patanè, assessore al Verde e all’Ecologia del comune di Giarre - si è dato appuntamento, tramite facebook, per ripulire questo spazio. Noi come amministrazione abbiamo fornito solo un supporto tecnico e logistico. Grazie a loro abbiamo scoperto che questo è un luogo nel quale possiamo ritrovarci e organizzare degli incontri”.

Nel corso della prima serata è stato proiettato il film documentario Trashed - Verso Rifiuti Zero, interpretato dal premio Oscar Jeremy Irons. Un viaggio attraverso il pianeta ormai deturpato dall’inquinamento, fonte di pericolo per intere generazioni. Immagini crude degli effetti devastanti della grande economia mondiale lasciano spazio, alla fine, alla speranza di un cambiamento ancora possibile.

Il film, che ha fatto incetta di premi internazionali, racconta infatti le esaltanti esperienze di città come Seattle, in Colorado, riuscite ad invertire il senso di marcia e ad organizzare un sistema basato sul riciclaggio e sulla produzione di compost organico. Il 29 agosto verrà proiettato, sullo stesso tema, il cartone animato “Wall-E”. “Stiamo combattendo una battaglia contro la maleducazione e l’inciviltà – ha concluso l’assessore Patanè - ed io spero che riusciremo a vincerla con la collaborazione di tutti. Incontri come questi devono far parte di un più ampio piano di comunicazione che possa smuovere le coscienze civiche”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento