Live Sicilia

palazzo degli elefanti

Larghe intese sui presidenti di commissione
Pdl, Condorelli: "Trovato un accordo istituzionale"


Articolo letto 3.391 volte
Catania, consiglio comunale, giuseppe castiglione, nuccio condorelli, Catania, Politica
Nuccio Condorelli, portavoce del Pdl di Catania

Seduta mattutina del consiglio comunale, all'ordine del giorno la scelta dei presidenti delle commissioni. Sullo sfondo l'intesa tra maggioranza e opposizione confermata dal portavoce del Pdl Nuccio Condorelli con la benedizione del sottosegretario Giuseppe Castiglione.

VOTA
5/5
1 voto

CATANIA - Si profila davvero come una sorta di governo di unità nazionale quello cittadino. I consiglieri comunali del nuovo corso venuto fuori dalle urne lo scorso giugno, sembrano infatti tutti o quasi d'accordo sul fatto che, per risollevare la città dal profondo baratro nel quale è da tempo precipitata, bisognerà lavorare insieme. La spada di damocle rappresentata dal dissesto finanziario, non ancora scongiurato, e le numerose problematiche sociali e occupazionali che caratterizzano la realtà etnea, sembra dunque abbiano spinto i politici locali a bandire atteggiamenti di scontro per trovare una comunione di intenti.

La conferma arriva dall'ex capogruppo e oggi dal portavoce del Pdl in Consiglio comunale, Nuccio Condorelli che spiega a LivesiciliaCatania le motivazioni alla base delle recenti scelte degli esponenti della coalizione di centrodestra che, a cominciare dall'elezione del presidente del Consiglio, sembrano orientate a una fitta collaborazione.

Condorelli, tutto porta a pensare che siate pronti a dare vita a un governo delle larghe intese anche a Catania. Sarà così?

Questa sorta di intesa tra maggiornanza e opposizione nasce prima dell'avvio dei lavori d'aula. Si tratta di un'assunzione di responsabilità che abbiamo fatto noi dell'opposizione ma anche gli esponenti della maggioranza. Questo non significa che non ci saranno differenze all'interno delle due coalizioni e che non ci batteremo per le questioni ritenute importanti, ma si cercherà di evitare scontri sterili per portare a compimento ciò che ha avviato l'amministrazione precedente.

Insomma, chiusa definitivamente la campagna elettorale, siete pronti a lavorare insieme alla maggioranza?

In particolare sui grandi temi, il Piano regolatore, ad esempio, non ha senso cercare lo scontro e la polemica sterile, ma bisogna costruire e lavorare per il bene della città. Noi ci auguriamo che l'amministrazione, grazie al sostegno dell'opposizione, riesca a portare avanti i temi fondamentali.

A rendere esplicita la volontà di collaborare è intervenuta anche la vicenda della scelta dei presidenti di commissione. L'opposizione ne ha avuti tre, cosa rara. Si ritiene soddisfatto?

Sono molto soddisfatto perchè siamo riusciti a trovare una sintesi e un accordo istituzionale. Le commissioni che sono andate all'opposizione, inoltre, sono anche importanti e di un certo peso politico e questo ci consentirà di lavorare pienamente insieme alla maggioranza. L'obiettivo è stato raggiunto anche grazie ai capigruppo dell'opposizione, che sono stati davvero eccezionali nel trovare l'accordo all'interno dei rispettivi gruppi, grazie al presidente Francesca Raciti e ai capigruppo di maggioranza. Un ringraziamento inoltre devo riservarlo a Giuseppe Castiglione, coordinatore del Pdl, che ha supervisionato tutta l'operazione.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento