Live Sicilia

LA VISITA

Parco dell'Etna, Lo Bello:
"Presto celebrazioni Unesco"


Articolo letto 2.957 volte
Catania, etna, patrimonio unesco, unesco, Cronaca
Lassessore Mariella Lo Bello con la presidente del Parco dellEtna Marisa Mazzaglia nella sede dellEnte.

L’assessore regionale al Territorio Mariella Lo Bello in visita al Parco dell’Etna “Proporremo per il 4 e 5 ottobre al ministro dell’Ambiente Andrea Orlando” la cerimonia ufficiale di iscrizione del vulcano nel Patrimonio dell’Umanità”

VOTA
5/5
1 voto

NICOLOSI. “Proporremo per il 4 e 5 ottobre prossimi al ministro dell’Ambiente Andrea Orlando la cerimonia ufficiale di iscrizione dell’Etna nel Patrimonio dell’Umanità, con l’apposizione della tradizionale targa dell’Unesco. Organizzeremo insieme al Parco dell’Etna una serie di iniziative di alto valore simbolico sul territorio, per celebrare nel modo migliore un riconoscimento estremamente importante non solo per l’area protetta attorno al vulcano e le sue straordinarie peculiarità naturalistiche, ma anche per l’intera Sicilia”. L’annuncio è di Mariella Lo Bello, assessore regionale al Territorio e Ambiente, a conclusione della giornata di visita nella sede del Parco dell’Etna, l’ex Monastero Benedettino di San Nicolò La Rena a Nicolosi e sul vulcano.

Una giornata particolarmente intensa, cominciata con l’incontro dell’assessore con la presidente del Parco Marisa Mazzaglia e i funzionari dell’Ente per organizzare le giornate di visita del ministro Orlando e gli eventi collaterali. L’assessore Lo Bello, che era accompagnata da alcuni componenti della sua segreteria e dell’Ufficio di Gabinetto, ha voluto visitare la storica sede e la Banca del Germoplasma Etneo, che conserva la biodiversità vegetale del territorio, incontrare tutto il personale del Parco e conoscere nei dettagli attività e problematiche dell’Ente.

Successivamente, guidata nell’ascesa alle zone sommitali dell’Etna dalla presidente Mazzaglia e da alcuni funzionari, l’Assessore regionale al Territorio e Ambiente ha ascoltato con molto interesse le spiegazioni e le descrizioni del vulcanologo del Parco Salvo Caffo, che ha illustrato “sul campo” le motivazioni scientifiche che hanno indotto l’Unesco a iscrivere il vulcano siciliano tra i siti naturali della World Heritage List, la Lista del Patrimonio Mondiale. “La visita sull’Etna e al Parco è stata una esperienza bellissima e intensa. Ho potuto rendermi conto della assoluta unicità di un luogo che non poteva non essere riconosciuto Patrimonio dell’Umanità – ha sottolineato Mariella Lo Bello - Come assessore al ramo e componente del Governo regionale m’impegnerò per trovare le più adeguate e opportune forme di sostegno al Parco dell’Etna che, con l’inserimento del vulcano nel Patrimonio dell’Unesco, ha raggiunto un traguardo di grande importanza e prestigio, ma nello stesso tempo avrà di fronte un grande impegno per la gestione del risultato e la ulteriore valorizzazione e fruizione del territorio. Cercheremo di essere concretamente vicini al Parco dell’Etna, che consideriamo un’eccellenza, in questo cammino, ma ci impegneremo anche per rafforzare l’intero sistema delle aree protette siciliane, per fare della Sicilia un intero Parco, l’unione di tanti Parchi che hanno voglia di narrare la loro diversità”.

Particolarmente soddisfatta la presidente del Parco Marisa Mazzaglia: “Siamo davvero contenti dell’interesse mostrato dall’assessore Mariella Lo Bello nel conoscere l’Etna e i suoi straordinari valori e la ringraziamo per la grande attenzione. L’approfondita visita del Parco le ha certamente offerto gli spunti necessari per riflettere sulle iniziative da adottare, con la nostra più ampia collaborazione, per promuovere e valorizzare al meglio uno dei luoghi più amati e visitati al mondo”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento