Live Sicilia

L'esordio rossoazzurro

Firenze resta tabù
Fiorentina-Catania finisce 2-1


Articolo letto 2.941 volte
VOTA
5/5
3 voti

calcio catania, catania calcio, fiorentina catania, firenze, maran, Montella, Rolando Maran, serie a, stadio franchi, vincenzo montella, Sport
FIRENZE.  Il Catania perde all'esordio mostrando qualche limite soprattutto nel secondo tempo quando la formazione di Maran non è riuscita a creare i presupposti per riagguantare il risultato. Soprattutto in mezzo al campo, i rossazzurri hanno accusato qualche battuta a vuoto di troppo con Tachtsidis che non è sembrato ancora all'altezza di raccogliere la pesante eredità di Lodi. Gran primo tempo disputato dalle due squadre con la formazione di Montella che sblocca il risultato dopo 13 minuti. Tachtsidis manda alto da ottima posizione dopo l'errato disimpegno di Pizarro e, sul capovolgimento di fronte, lo straripante Cuadrado mette sui piedi di Pepito Rossi il pallone del suo primo gol in viola. La reazione del Catania e' veemente ed il pareggio arriva al 22 quando Leto fugge via sulla sinistra e mette in mezzo un pallone invitante che Barrientos spedisce millimetricamente in fondo al sacco. La gioia rossazzurra, però, dura poco. L'incerto Monzon non riesce ad arginare Cuadrado e, sull'ennesimo cross del colombiano respinto alla meno peggio dalla difesa etnea, irrompe Pizarro che spedisce il pallone all'incrocio dei pali. Prima dell'intervallo, Bergessio si fa respingere un tiro da due passi da Neto e poi Mario Gomez sciupa l'occasione per chiudere i conti mandando il pallone sul palo, a porta vuota, dopo una volata del solito Rossi. Nel secondo tempo affiora un po' di stanchezza da una parte e dall'altra e le uniche azioni pericolose capitano ancora sui piedi di Mario Gomez che dimostra di non essere in giornata di grazia. Maran si gioca il tutto per tutto mandando in campo Rolin, Biagianti e Maxi Lopez ma il risultato non cambia più.

La Fiorentina si conferma bestia nera per il Catania mentre in casa rossazzurra ci sarà tempo per meditare, ed apportare eventualmente i giusti correttivi, in vista del debutto casalingo previsto per domenica prossima contro l'Inter al "Massimino".

Cronaca primo tempo (2-1)

12 Pizarro sbaglia il rilancio ma Tachtsidis manca lo specchio della porta da ottima posizione

13 sul capovolgimento di fronte, Aquilani ruba palla a Castro (toccando forse con un braccio) e serve Cuadrado che porge a Rossi la palla del vantaggio viola:1-0!

17 sulla punizione di Alvarez, Spolli stacca di testa ma il pallone esce di pochissimo;

22 pareggio del Catania: bella iniziativa di Leto sulla sinistra, sul suo cross irrompe Barrientos che spedisce alle spalle di Neto: 1-1!

26 Castro viene ostacolato in area da Savic ma l'arbitro lascia proseguire;

27 la Fiorentina si riporta in vantaggio: Pizarro recupera un pallone respinto dalla difesa etnea e spedisce all'incrocio dei pali. 2-1!

37 sulla punizione di Monzon, Bergessio di testa manda fuori;

38 azione in verticale di Bellusci che serve Bergessio davanti alla porta ma Neto riesce a respingere;

41 Rossi ruba palla a centrocampo e serve Mario Gomez che, aperta vuota,manda il pallone sul palo!

42 Andujar respinge a pugni uniti il gran tiro di Cuadrado;

Cronaca secondo tempo (2-1)

1 nel Catania, Rolin sostituisce Monzon;

7 Andujar rischia di erodere il pallone ma se la cava in due tempi anticipando Cuadrado;

11 colpo di testa velleitario di Bergessio che manda alto;

20 tiro centrale di Rossi;

21 nella Fiorentina, Ilicic prende il posto di Giuseppe Rossi;

24 Tachtsidis tira alle stelle;

26 Gomez spreca una buona occasione mandando, al volo, fuori;

30 nella Fiorentina, Marcos Alonso prende il posto di Pasqual;

32 Andujar para a terra il rasoterra di Ilicic;

34 nel Catania, Biagianti e Maxi Lopez sostituiscono Tachtsidis e Leto;

37 tiro centrale di Maxi Lopez;

38 nella Fiorentina, Aquilani lascia il posto a M. Fernandez.

 

FIORENTINA - CATANIA 2 - 1 (1^ giornata di andata - Serie A 2013-2014) 

Note: Fiorentina e Catania giocano in posticipo la loro prima partita del nuovo massimo campionato a causa degli impegni europei della squadra viola che giovedì scorso ha disputato i preliminari di Europa League. Cielo nuvoloso, temperatura umida. Circa 30.000 spettatori sugli spalti dello stadio fiorentino in occasione del debutto stagionale della "Montella band". Il tecnico viola non porta neanche in panchina Ljajic per motivi disciplinari.

FIORENTINA (3-5-2): Neto, Savic, Compper, Gonzalo Rodriguez, Cuadrado, Pizarro, Aquilani (dal 38 s.t. M. Fernandez), Borja Valero, Pasqual (k) ( dal 30 s.t. Alonso), Gomez, Rossi (dal 21 s.t. Ilicic). A disposizione: Munua, Lupatelli, Roncaglia, Bakic, M. Fernandez, Alonso, Iakovenko, Joaquin, Tomovic, Wolsky, Ilicic. Allenatore: Vincenzo Montella.

CATANIA (4-3-2-1): Andujar, Alvarez, Bellusci, Spolli, Monzon (dal 1 s.t. Rolin), Izco (k), Tachtsidis, Castro, Barrientos, Leto, Bergessio. A disposizione: Frison, Ficara, Rolin, Legrottaglie, Gyomber, Cabalceta, Biagianti, Maxi Lopez, Barisic, Boateng, Doukara. Allenatore: Rolando Maran.

Arbitro: Daniele Doveri di Roma 1.

Collaboratori di linea: Andrea Marzaloni (Rimini) e Filippo Meli (Parma).

IV uomo: Massimiliano Grilli (Gubbio).

Arbitri di porta: Piero Giacomelli (Trieste) e Federico La Penna (Roma 1).

RETI: 13 p.t. Rossi (F); 22 p.t. Barrientos (C); 27 p.t. Pizarro (F);

squalificati: Ambrosini (F)

indisponibili: Hegazi (F); Almiron, Freire, Peruzzi, Capuano (C).

diffidati: nessuno

ammoniti: Gomez (F); Barrientos (C); Spolli (C); Alvarez (C); Pizarro (F); Andujar (C).

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php