Live Sicilia

Controlli nell'autostrada Ct - Pa

Capitaneria, sequestro di pesce spada
Deferiti camionista e pescatore


Articolo letto 3.351 volte
Catania, guardia costiera, porto catania, sequestro pesce spada, Cronaca

I militari della Guardia Costiera hanno sequestrato il pesce spada "sotto misura" ed hanno deferito all'autorità giudiziaria l'autotrasportatore e il comandante del peschereccio.

VOTA
5/5
3 voti

CATANIA - Ennesimo intervento lungo la filiera commerciale dei prodotti ittici ed a tutela della fauna marina, quello effettuato nella giornata odierna dai militari della Guardia Costiera di Catania. L’intervento, scaturito da uno dei numerosi controlli effettuati negli ultimi giorni, ha interessato un autoarticolato adibito al trasporto di prodotti ittici, fermato lungo l’autostrada "A19 Catania - Palermo".

Una volta fermato, il predetto automezzo è stato sottoposto a controllo nella sede della Direzione Marittima della Sicilia orientale di Catania (dove e` operativo l'11° Centro Controllo Area Pesca, ndr.). A bordo dello stesso, il personale delle Capitanerie di Porto ha rinvenuto ben 120 (centoventi) esemplari di pesce spada, al di sotto della misura minima consentita dalle normative nazionali e comunitarie. Per questo motivo, oltre ad essere deferiti all`Autorita Giudiziaria, sia l’autotrasportatore che il Comandante dell’unità da pesca che ha effettuato la cattura illegale (a quest`ultimo si è risaliti grazie all'analisi della documentazione in possesso dell’autotrasportatore), ai responsabili è stato sequestrato l`intero prodotto ittico. Successivamente alla convalida del predetto sequestro da parte della competente Autorità Giudiziaria, acquisito l’esito favorevole sulla commestibilità del prodotto da parte dei Medici Veterinari della competente ASP, il pesce spada è stato donato in beneficienza ad Istituti ed Enti caritatevoli e di assistenza che operano nel territorio catanese. L’attività in questione, che a livello nazionale è coordinata dal "Centro Nazionale Controllo Pesca" (C.C.N.P.) della Guardia Costiera, segue le analoghe operazioni effettuate nei mesi scorsi, sia in mare che a terra, da parte degli Ispettori dell'11° Centro Controllo Area Pesca della Sicilia Orientale (C.C.A.P.). Operazioni, queste ultime, che hanno dato luogo a svariati sequestri di ingenti quantitativi di prodotti ittici.

Per tale tipologia di attività, il personale della Guardia Costiera opera su specifiche direttive del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, dove è presente il Reparto Pesca Marittima del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento