Live Sicilia

Gli è finita addosso acqua bollente

Ustioni per bimbo di Montezemolo
Adesso è ricoverato al Cannizzaro


Articolo letto 4.891 volte
VOTA
2.5/5
2 voti

Catania, marina di ragusa, montezemolo, ospedale cannizzaro, presidente ferrari, Cronaca
CATANIA. Il figlio di 3 anni del presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, si è ustionato ieri a tarda sera a bordo dello yacht "Mahraba", ormeggiata da qualche giorno nel porto turistico di Marina di Ragusa, riversandosi addosso una pentola di acqua calda. Il bambino è stato trasportato d'urgenza in ambulanza nel pronto soccorso di Ragusa: presentava ustioni di secondo grado nel 20/25 per cento del corpo e i medici hanno deciso di trasferirlo in elisoccorso nel centro gravi ustionati di Catania dell'ospedale "Cannizzaro". Padre e madre si trovano in ospedale. Non sono vacanze fortunate quest'anno per Luca Cordero di Montezemolo: alla vigilia di Ferragosto lo skipper del suo yacht si è schiacciato due dita della mano destra, mentre abbassava la scaletta di poppa, durante la navigazione al largo di Stromboli.

È vigile e sta bene il figlio di tre anni di Luca Cordero di Montezemolo, Lupo, ricoverato dalla notte scorsa nel Centro Grandi Ustioni dell'ospedale Cannizzaro di Catania. Il bambino ha riportato ustioni di primo e secondo grado, provocate dall'acqua calda rovesciatasi da una pentola, che interessano l'emitorace sinistro, il braccio sinistro e una piccola parte del dorso, per circa il 10% della superficie corporea. Si tratta, quindi, di ustioni di lieve entità e su un'area limitata.  Come spiega il prof. Giorgio Stracuzzi, direttore del Centro Grandi Ustioni dell'azienda ospedaliera Cannizzaro, da domani saranno praticate le prime medicazioni volte alla guarigione delle lesioni; i tempi del ricovero sono da verificare, ma comunque saranno contenuti nell'arco di alcuni giorni.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php