Live Sicilia

la seconda parte dell'iniziativa

I Marines di nuovo all'Ipab
per ridipingere i locali


Articolo letto 1.381 volte
VOTA
5/5
1 voto

Catania, Federico Aquilotti, Ipab Monsignor Ventimiglia, marines, sigonella, Cronaca
CATANIA - Sono tornati per completare quello che avevano iniziato e mantenere la promessa iniziale di migliorare i luoghi comuni della Casa di riposto Monsignor Ventimiglia. Ieri mattina, 35 Marines di stanza a Sigonella e impegnati nelle operazioni sul fronte del Mediterraneo hanno imbracciato nuovamente scope, carta vetrata e pennelli, per finire il lavoro di ristrutturazione avviato all'inizio del mese di agosto e dedicarsi all’ala nord dello storico istituto che da anni svolge un ruolo essenziale per la comunità e il territorio, ma non riceve le giuste attenzioni da parte delle istituzioni preposte.

Un modo per contribuire in maniera del tutto incondizionata a migliorare il luogo in cui passano il proprio tempo gli anziani ospiti della casa di riposo, accolto dal presidente della storica struttura dedicata al sociale, Federico Aquilotti, che ha evidenziato come l'iniziativa dei Marines abbia colmato parte di un vuoto.

"Questo istituto - ha commentato Aquilotti - abbiamo più volte sollecitato la Regione a contribuire concretamente in sostegno del lavoro che svolgiamo qui dentro a favore del territorio, ma non abbiamo ancora avuto alcuna risposta. Fortunatamente - ha continuato - i Marines si sono messi a disposizione e, grazie alla loro solidarietà, i nostri ospiti potranno godere di locali rimessi a nuovo". L'iniziativa dei militari di stanza a Sigonella si inquadra nel progetto Community che vede impegnati i volontari militari americani in manifestazioni a servizio della comunità.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php