Live Sicilia

cosa c'è in programma

Ferragosto 2013
Road map del divertimento


Articolo letto 2.172 volte
VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - La moda del falò da spiaggia, tra tranci di pizza e birre ghiacciate, tutti attorno ad una chitarra ad intonare "acqua azzurra acqua chiara"sembra essere stata messa da parte. Ricordo ancora i postumi della notte del 14 trascorsa in riva al mare dinnanzi ad un fuoco non sempre vigoroso che tentava di riscaldarmi. Beata giovinezza che mi permetteva di stare con la lunga chioma bagnata senza accusare mal di testa o altro. Peccato che oggi, invece, è sufficiente uno spiffero d'aria tiepida perché la cervicale dia segni, per cosí dire, di insofferenza. Ma non disperiamo. Anche gli adulti conoscono il divertimento senza per questo doverlo scontare nei giorni a venire.

Un indirizzo “convenzionale” è l'hotel Capo dei Greci, a Sant’Alessio (Me), il luogo di ritrovo estivo per la Sicilia orientale. La sua posizione, infatti, a metà strada tra Catania e Messina, negli ultimi anni ha raccolto larghi consensi e, grazie alla presenza di numerose camere e diverse aree relax con annessa spa al suo interno, ha dato alloggio a numerosissimi forestieri. Stasera ci si ritrova nell'anfiteatro all’aperto che domina la costa ionica: location incantevole che durante l'estate chiama a raccolta gli appassionati di musica e quanti desiderano bere un drink sospesi tra cielo e mare.
Si ê pensato in grande con l'<Harlem shake più grande di Sicilia>.

Tratto da un’esperienza made USA, é una danza tormentone che, per l'occasione, sará immortalata dal giovane regista catanese ormai trasferito nella capitale, Stefano Raffaele. “Una sorta di flash mob – ci spiega l’art director Alessandro Scardilli, forte di una lunga esperienza organizzativa – di 30 secondi che ha affascinato il mondo e che siamo certi, divertirá quanti vorranno trascorrere con noi il ferragosto 2013".
Alle ore 22 tutti attorno al buffet per l’occasione creato dai ristoratori catanesi de Cortile Capuana; a seguire, il live firmato Color Indaco e dopo le ore 1.30 tutti in pista con l'house music dell’inarrestabile Kenny Carpenter, ormai di casa in Sicilia.

I superprivè realizzati lungo i gradoni vestiti per l’occasione, creano un effetto spettacolare per tutti coloro che vivranno la serata <dai piani bassi> .Si balla sino alle prime luci dell’alba, in attesa di gustare un pezzo da colazione appena sfornato e salutare al meglio il nuovo giorno.
“Quest’anno, a differenza di quelli passati, abbiamo realizzato – spiega Scardilli - una grande promozione in tutta l’isola. Non solo pierre e cartellonistica ma molti altri canali per raggiungere un’utenza eterogena, perché il divertimento del Capo dei Greci non ha età.”
In località Taormina, tra le diverse strutture alberghiere anche il Caparena che battezza  nell’area beach la lunga notte del ferragosto con la diretta nazional su radio RTL 102.5: due zone musicali ed un super privè <fluo party>. Start ore 21 con la possibilità di scegliere tra una cena tradizionale e una in versione japanese.

A poca distanza, il Lido Stockolm ospita una tra le più grandi vocalist, Barbara Tucker, voce black e artista poliedrica di successo che intratterrà subito dopo il gran cenone di mare e di terra.
Tante le soluzioni waterfront in una cornice di indiscussa bellezza.
Ma passiamo in rassegna le iniziative outdoor del versante catanese: l’Ikebana – il ristorante sito vicino lo svincolo di San Gregorio - prepara un menù “ca nocca”, mix della tradizione siciliana e di quella spagnola lungo le “isole”create per l’occasione intorno all’area pool. Da quella dei primi piatti, a quella delle verdure, del pane, e della terra. Presenti i "Samarcanda", che tra una esibizione e l’altra, dettano i tempi per un tuffo in piscina.

Vi é poi l'hotel Paradiso dell’Etna che prende per la gola con una cena sotto le stelle (tra i primi piatti, la calamarata con datterini, anelli di calamari e timo) intervallata da musica dal vivo. Si balla fino a tarda notte, occhio quindi a calzare scarpe comode! Ancora, Isivillage nei pressi di San Giovanni La Punta, per il 2013 promuove una serata dedicata al ferragosto, alla buona cucina ed alla buona compagnia in un contesto accogliente e divertente, con un menù tradizionale ed uno pensato per i piccini, a base di pizza. Bagno di mezzanotte e balli fino all’alba per gli adulti che potranno godersi la serata mentre i figli scorazzano all'interno dell'Isipark, il nuovo parco divertimenti a misura di bambini.

Se poi l’idea fosse quella di restare all’aria aperta, senza vincoli di cene, menù e senza impegni di spesa, tenete a mente che i diversi comuni etnei, tra cui Nicolosi, Pedara, Trecastagni, hanno inserito in cartellone appuntamenti molto interessanti per trascorre in piazza la notte più calda dell’estate 2013.
Nei pressi della cittá barocca, il Grand Hotel Baia Verde, tra le poche realtà esclusive poste lungo la scogliera di Acicastello, per la gioia dei nostalgici ha pensato una “funky” festa anni ‘70. Ciò comporta un dress code a tema sul quale molti spunti sono offerti dagli stessi organizzatori: colore, innanzitutto, look appariscenti impreziositi da stampe geometriche, gioielli esagerati e make up che vuole esaltare gli occhi.

Hawaii Night è invece il titolo della serata targata Lido Bellatrix, tra i luoghi di ritrovo del lungomare di Catania. Parole chiave sono: pareo, costume, hawaianas (le infradito più cool). Per accedere e partecipare all’aperitivo cotto a vista (ormai una tradizione del locale) sarà sufficiente, quindi, uno stile da spiaggia e tanta voglia di divertimento. Per chi rimanesse a Catania centro, facile da raggiungere è la terrazza dell’Una Hotel, nel cuore della via Etnea, da cui sembra di toccare il nostro monte Etna, giá patrimonio dell'Unesco. Una serata esclusiva a suon di jazz e musica dal vivo da ascoltare mentre si degustano pietanze in stile siciliano.

Da Catania in direzione sud, una sosta è presso il Camurria Sicilian Culture District, un laboratorio culturale lungo la strada statale Siracusa-Cassibile. Fluo Party, per l’occasione.
Da tenere a mente anche Plaja Carratois, in località Portopalo, il lungomare affolatissimo di giorno per via delle acque cristalline e la finissima sabbia dorata, tanto vicino per somiglianza a quello caraibico. O la vicinissima e altrettanto senza fronzoli Marzamemi, con i localini che insistono sulla piazzetta centrale, anch'essa meta sembra piú apprezzata dai catanesi di tutte le etá ma accomunati dalla voglia di vivere in relax a contatto con la natura.
Il divertimento, in vario modo, è garantito. A questo punto, quindi, si tratta solo di scegliere.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php