Live Sicilia

la scomparsa

Muore Lamberto Puggelli
Camera ardente al Bellini


Articolo letto 2.032 volte
VOTA
5/5
2 voti

Catania, morte lamberto puggelli, teatro massimo bellini, Cronaca
CATANIA - Il Teatro Massimo Bellini onora la memoria di Lamberto Puggelli, grande regista e attore, artista sensibile e colto, protagonista sul proprio palcoscenico di memorabili spettacoli, scomparso ieri sera all’età di 75 anni. Nel porgere le più sentite condoglianze alla famiglia, il Teatro accoglierà per l’ultima volta il Maestro nelle proprie sale domani, 13 agosto, per una camera ardente che sarà aperta al pubblico dalle 10 alle 14. Il maestro Puggelli è stato regista di spettacoli al “Bellini” in più occasioni: nel 1996, con l’opera di Giovanni Pacini “Gli ultimi giorni di Pompei”, nel bicentenario della nascita del musicista; nel 1997, con “Madame Sans-Gêne” di Umberto Giordano; e nel 2009 con “Medea”, di Luigi Cherubini, che inaugurò la Stagione lirica di quell’anno.

“Con Lamberto Puggelli scompare una luminosa figura del Teatro italiano – ha detto il sovrintendente del “Bellini” Rita Gari Cinquegrana –. Resta il rammarico per non aver potuto lavorare ancora con Lui nel nostro Teatro”.

 

Con Lamberto Puggelli scompare una luminosa figura del Teatro italiano – ha detto il sovrintendente del “Bellini” Rita Gari Cinquegrana –. Resta il rammarico per non aver potuto lavorare ancora con Lui nel nostro Teatro”.

Il maestro Puggelli è stato regista di spettacoli al “Bellini” in più occasioni: nel 1996, con l’opera di Giovanni Pacini “Gli ultimi giorni di Pompei”, nel bicentenario della nascita del musicista; nel 1997, con “Madame Sans-Gêne” di Umberto Giordano; e nel 2009 con “Medea”, di Luigi Cherubini, che inaugurò la Stagione lirica di quell’anno.



/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php