Live Sicilia

l'abbattimento

Addio al ponte Gioeni
Inizia la demolizione


Articolo letto 10.285 volte
Catania, circonvallazione, demolizione tondo gioeni, Luigi Bosco, tondo gioeni, tosa appalti srl, via albertone, Cronaca

E' iniziata l'operazione di abbattimento del cavalcavia che, da sessant'anni, sovrasta il Tondo Gioeni. Contestualmente, è scattato il piano viario bis, che interessa i veicoli che procedono da Ognina verso Nesima.(foto Gaetano La Spada) IL SERVIZIO DI REI TV

VOTA
3.9/5
7 voti

CATANIA - Addio al ponte. E' iniziata l'operazione di abbattimento del cavalcavia che, da sessant'anni, sovrasta il Tondo Gioeni e che incornicia la parte terminale di via Etnea, sparirà sotto l'azione delle maxi pinze che avranno il compito di smantellarlo pezzo dopo pezzo. Dopo la fase preparatoria, durante la quale è stato asportato lo strato di asfalto per alleggerire il cavalcavia, rimosso il guard rail, eliminati i cartelli e posizionato uno sterato di sabbia, per attutire la caduta dei calciinacci nella fase di demolizione, si passa dunque alla vera e propria rimozione del ponte.

Sin dalle prime ore di domani mattina, i mezzi della ditta Tosa appalti srl che sta realizzando i lavori, sono al lavoro per "mordere" il cavalcavia che verrà, così, smantellato poco per volta. La prima parte rimossa è quella che poggia sul muro a Nord. L'operazione, secondo quanto ha affermato aui microfoni di Rei Tv il direttore dei lavori Rosario Mirone, dovrebbe richiedere al massimo 72 ore. Poi, si procederà alla realizzazione della rotonda. 50 gli operai impegnati, giorno e notte, per rispettare il cronoprogramma e consentire di ripristinare la circolazione sulla Circonvallazione in entrambi i sensi di marcia.

La mappa del piano viario alternativo



E, contestualmente, è scattato il piano viario bis, che interessa i veicoli che procedonoda Ognina verso Nesima, predisposto dall'amministrazione comunale per i giorni in cui il cavalcavia verrà eliminato.
Le strade interessate dal nuovo percorso sono via Pietra dell’Ova, da dove si prosegue fino all’incrocio con via Angelo Musco, si percorre quest’ultima fino alla via Cardinale Nava e da qui fino a via del Bosco, che cambia senso di marcia, e dunque fino a viale Andrea Doria.
“Contiamo molto – ha spiegato Consoli – sui Vigili urbani, che in questi giorni hanno svolto un lavoro encomiabile, per far metabolizzare nel più breve tempo possibile ai cittadini questa nuova variazione del percorso. Una variazione comunque adottata per garantire la massima sicurezza per i cittadini. Lungo tutto il nuovo percorso ci saranno pattuglie della Polizia municipale e resterà in funzione anche il numero verde del Comune, , il 800887077, al quale chiedere informazioni e fornire suggerimenti".
Non ci sarà invece, almeno per il momento, alcuna variazione al percorso nella direzione Nesima-Ognina.
“Quel che ci preme raccomandare ai cittadini – ha sottolineato l'assessore ai Lavori pubblici, Luigi Bosco – è di tenersi lontani dal cantiere e di percorrere le strade intorno al Tondo Gioeni soltanto per ragioni di effettiva necessità. Riteniamo comunque che, visto come ha proceduto finora, i tempi previsti dalla ditta per la fase della demolizione possano essere rispettati. In questo caso lunedì si concluderebbe il lavoro di abbattimento e da martedì si comincerebbe quello di rimozione dei detriti”.
Sarebbe così possibile tornare al Piano alternativo di circolazione originario.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento