Live Sicilia

IL CASO SOLLEVATO DAL m5S

Aci Castello, casa demolita
Drago: "Siamo intervenuti"


Articolo letto 2.375 volte
VOTA
0/5
0 voti

beppe grillo, casa acitrezza, Catania, cinema, Filippo Drago, Luchino Visconti, Cronaca
ACI CASTELLO - In riferimento alla denuncia inviata dal Movimento 5 Stelle Aci Castello, intervengo per ricordare come la casa in questione è inserita nel piano di recupero del centro storico di Aci Trezza essendo uno dei maggiori siti di pregio storico ed architettonico.

Infatti, l’ufficio comunale urbanistica ha autorizzato esclusivamente la realizzazione di un portico di ingresso e la manutenzione ordinaria dell’interno della stessa costruzione.

A seguito di ciò, infatti, in data 16 Luglio 2013, giorno dell’avvio dei lavori, alle ore 9 l’ufficio comunale antiabusivismo (composto da un tecnico dell’ufficio urbanistica e da un agente di polizia municipale) si presentava sui luoghi per effettuare il relativo sopralluogo, verificando la correttezza degli interventi inizialmente effettuati.

Successivamente, però, intorno alle ore 12 della stessa giornata ricevevo una telefonata da parte del consigliere comunale Antonio Guarnera (che ringrazio) che, contattato da numerosi concittadini trezzoti, prontamente mi allertava in merito a quanto stava accadendo.

Di conseguenza, essendo io stesso momentaneamente fuori Aci Castello, tempestivamente inviavo sul posto il vice sindaco Sebastiano Romeo e gli stessi impiegati dell’ufficio antiabusivismo (che ringrazio per la solerzia) allo scopo di rilevare quanto segnalato dal consigliere e dalla cittadinanza.

Avendo, dunque, rilevato l’effettiva violazione della concessione l’ufficio ha provveduto a bloccare immediatamente i lavori con ordinanza n° 98, in attesa di emanare nei tempi previsti dal procedimento i provvedimenti relativi al ripristino dello stato dell’arte dei luoghi.

Appare chiaro, quindi, che si è trattato dell’ennesima dimostrazione di come i nostri concittadini siano attivi sul territorio e pronti a segnalare con tempestività alle istituzioni tutte le eventuali anomalie che si presentano ai loro occhi, a prescindere o meno dalla presenza di segnaletiche non previste dalla legge (visto che già la norma prevede l’apposizione, da parte della ditta stessa, di un apposito cartello relativi ai lavori da effettuare sull’immobile).

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php