Live Sicilia

LA VERTENZA

Myrmex, il futuro ancora
nelle mani della Regione


Articolo letto 2.075 volte
VOTA
5/5
1 voto

Catania, cgil, Myrmex, palermo, pfizer, Economia
CATANIA – La lunga battaglia dei ricercatori Myrmex e dei sindacati è ancora ben lungi dal considerarsi conclusa, ma un piccolo passo in avanti, questo pomeriggio, è stato fatto. Lidia Vancheri, assessore regionale per le Attività Produttive ha ricevuto, infatti, a Palermo una delegazione delle sigle Cgil, Filctem-Cgil, Cisl e Uil-Tec.

Un incontro invocato da tempo, che riaccende la speranza dei 76 lavoratori d’individuare al più presto soluzioni risolutive. “Finalmente siamo stati ricevuti - dichiarano a LiveSiciliaCatania Angelo Villari, segretario generale della Camera del lavoro di Catania, e Margherita Patti, segretario confederale Cgil – dall’Assessore Regionale alle Attività Produttive Lidia Vancheri. Abbiamo ribadito le nostre perplessità in merito a questo piano industriale che non si concretizza, insieme alla preoccupazione, che allo scadere della clausola di stabilità occupazionale del prossimo 16 settembre, ci possano essere dei seri rischi per il futuro lavorativo dei dipendenti e per la continuità della mission aziendale del laboratorio di ricerca Myrmex. Abbiamo convenuto insieme sul fatto che occorra trovare una soluzione. E ci ha promesso – proseguono – che s’impegnerà a rivedere attentamente tutte le carte, insieme al presidente della Regione Crocetta e all’assessore alla Sanità Lucia Borsellino”.

Un piccolissimo passo in avanti è stato fatto, ma l’ipotesi che il Centro di Ricerca Tossicologico e Tossicogenomico venga chiuso non è ancora scongiurata, purtroppo. “E’ naturale – continuano – che nutriamo grandi aspettative, e apprezziamo fortemente l’impegno che la Regione si sta assumendo. Le azioni di lotta sono sospese solo momentaneamente, ma questo non vuol dire che la preoccupazione non rimanga alta. Anzi temiamo – concludono – che dopo la pausa estiva, qualora non si dovesse trovare una soluzione, la situazione diventi ingovernabile”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php