Live Sicilia

emergenza sicurezza

Anziana in fin di vita dopo scippo
Codacons: "Intervenga l'esercito"


Articolo letto 2.607 volte
VOTA
4.4/5
5 voti

anziana scippata, Catania, ematoma cerebrale, scippo, Cronaca
CATANIA - E' ricoverata in pericolo di vita nell'ospedale Cannizzaro di Catania una donna di 78 anni che ha riportato un ematoma cerebrale durante uno scippo nei pressi di viale Vittorio Veneto: un giovane l'ha fatta cadere violentemente a terra per rubarle una collana d'oro. L'episodio è ricostruito dal quotidiano La Sicilia. La paziente, si apprende dal nosocomio, la notte scorsa è stata sottoposta a un delicato intervento di neurochirurgia ed è sotto osservazione in Rianimazione. Indaga la polizia. Un episodio non certo nuovo per le strade cittadine, in cui nell'ultimo periodo si sono moltiplicati episodi simili, in particolare nell'area del centro storico cittadino, tanto che una delle prime iniziative del sindaco Bianco è stata quella di chiedere la convocazione del Comitato per l'ordine e la sicurezza.

Da qui l'allarme del Codacons che parla di vera e propria emergenza: l'associazione dei consumatori, infatti, considera l'aumento del fenomeno un "enorme danno per l'immagine di Catania e una vera e propria piaga sociale che non accenna a migliorare". L'associazione dei consumatori, da mesi, infatti, chiede un intervento straordinario a tutela di cittadini e vacanzieri che girano per le strade etnee per quello che il segretario nazionale, Francesco Tanasi, può definirsi una vera e propria emergenza.

"Serve un impegno straordinario con un presidio costante del territorio da parte delle forze dell'ordine e dell'esercito" - afferma Tanasi. Attualemnte - prosegue - c’è un'anziana che lotta fra la vita e la morte nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale "Cannizzaro", proprio in seguito a uno scippo e, un'altra,  è stata dimessa con prognosi di pochi giorni per le escoriazioni riportate in seguito a un'altra aggressione. Si tratta di una situazione che lo Stato deve governare allo scopo di dare sicurezza ai cittadini - continua il segretario del Codacons - che, purtroppo, in molte occasioni si sentono abbandonati e ai turisti che vengono ripuliti appena mettono piede nelle vie sbagliate e, troppo spesso, anche in luoghi apparentemente sicuri come piazze di interesse culturale e in pieno giorno. "La sensazione di sicurezza è una cosa fondamentale e che non può in alcun modo essere trascurata - conclude Tanasi - chiediamo dunque al Governo Letta un intervento massiccio sui controlli, con personale anche in borghese, capace di vigilare sulla sicurezza dei passanti, siano essi cittadini del posto, vacanzieri o stranieri".

Nel pomeriggio, intanto, l’ assessore Valentina Scialfa, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, si è recata in visita dalla signora, vittima dello scippo. L’assessore, che si è intrattenuta con i familiari della signora, nel manifestare piena fiducia nell'operato delle forze dell'ordine ha auspicato che il responsabile dell’aggressione possa essere assicurato alla giustizia al più presto.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php