Live Sicilia

Il comunicato stampa

Tares, a rischio l'esenzione
per le famiglie deboli


Articolo letto 4.207 volte

agostino lanzafame, Catania, famiglie deboli, tares, Politica
Il consigliere Agatino Lanzafame

Il consigliere Agatino Lanzafame



CATANIA. "Centinaia di famiglie indigenti della nostra città rischiano di non poter beneficiare dell'esenzione dal pagamento della TARES a causa della mancata adozione del relativo regolamento da parte della precedente amministrazione comunale. E' necessario che la nuova amministrazione provveda immediatamente ad adottare un nuovo regolamento per tutelare i cittadini più deboli e posticipi la scadenza per il pagamento della prima rata della TARES fino a quando questa situazione di incertezza non sarà chiarita" Con queste parole il Consigliere Comunale di maggioranza Agatino Lanzafame (Con Bianco per Catania), ha invitato l'amministrazione comunale a farsi carico della situazione di grave incertezza in cui versano numerosi cittadini in condizione di difficoltà economica che in questi giorni si sono recati presso le sedi delle Municipalità e dei centri sociali per chiedere l'esenzione dal pagamento della Tassa sui Rifiuti senza ricevere alcuna risposta.

"A causa dell'inerzia della precedente amministrazione comunale, continua Lanzafame, la Città di Catania non ha ancora adottato un regolamento che disciplini tale nuovo tributo, che sostituisce la TARSU, e indichi puntalmente i casi e le modalità di esenzione. Per questo motivo tantissimi cittadini si sono visti rifiutare la domanda di esenzione da parte degli uffici competenti in quanto, secondo quanto recitano testualmente gli avvisi apparsi in questi giorni in alcuni uffici comunali, la materia non è stata ancora regolamentata."

"A fare le spese di tale mancata regolamentazione, rischiano di essere ancora una volta i cittadini più deboli, che, pur trovandosi in situazioni di disagio tale da non poter provvedere neanche al sostentamento della propria famiglia, si vedono negato il diritto all'esenzione da tale oneroso tributo. Tale prospettiva ha già generato sconforto e indignazione in città ed è necessario che la nuova amministrazione metta al più presto una toppa alla grave negligenza dimostrata dalla precedente."

"Per questi motivi, depositerò in data odierna un'interrogazione urgente all'Amministrazione Comunale per chiedere di provvedere al più presto all'adozione del Regolamento per l'applicazione della TARES, in modo da permettere al Consiglio Comunale di approvare lo stesso entro i primi giorni di settembre. Quello che la città chiede alla giunta è un Regolamento ispirato ai principi di equità e solidarietà che tenga conto del grave momento di difficoltà che attraversano i catanesi e che esoneri dal pagamento della tassa sui rifiuti i cittadini che versano in situazione di grave difficoltà economica."

"Allo stesso tempo per garantire la serenità delle famiglie che potrebbero accedere all'esenzione ed evitare complicate e tortuose procedure di rimborso sarebbe opportuno che l'amministrazione provveda a prorogare ulteriormente la scadenza per il pagamento della TARES o preveda quantomeno la possibilità, per tutti coloro che avrebbero avuto i requisiti per l'esenzione dal pagamento della TARSU, di non pagare l'acconto della TARES, senza incorrere in more o sanzioni, fino all'approvazione del nuovo regolamento."


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php