Live Sicilia

Cresce l'attesa

'Piovono turisti', sabato
l'operazione accoglienza


Articolo letto 2.016 volte
VOTA
5/5
1 voto

Catania, crocieristi, enzo bianco, orazio licandro, porto, turisti, Cronaca
CATANIA - Per accogliere i 12.500 crocieristi che sabato prossimo sbarcheranno nel porto di Catania per visitare la città in quella che è stata battezzata “Piovono turisti - Operazione San Lorenzo”, l’Amministrazione comunale ha stilato un programma studiato fin nei minimi dettagli. Come il fatto che, durante una pulizia straordinaria del centro storico prevista per venerdì, le strade saranno perfino profumate. Di zagare naturalmente. “Quella di sabato – ha sottolineato il sindaco Enzo Bianco – rappresenta una grande occasione per promuovere Catania, città due volte Patrimonio dell’Umanità per il suo barocco e per il vulcano Etna. Dobbiamo renderci conto che ciascuno di questi 12.500 crocieristi rappresenta un potenziale ambasciatore che potrà raccontare le meraviglie di cui è ricco il nostro territorio e invogliare i suoi amici a venire a visitare Catania”.

Le 12.500 persone sono i passeggeri di tre grandi navi da crociera - la Celebrity Silhouette (Royal Caribbean), da 320 metri, la Costa Favolosa (Carnival Cruises) da 291 metri e la Mein Schiff 2 (Royal Caribbean) da 262 metri – che giungeranno nel porto di Catania alle 7 del mattino e rimarranno in città fino alle 19. “Sperimenteremo – ha spiegato Orazio Licandro, assessore ai Saperi e alla Bellezza condivisa - una nuova filosofia dell’accoglienza che potremmo definire olistica. Sotto il coordinamento dell’amministrazione comunale, è l’intera città che deve essere coinvolta nell’occuparsi, in tutte le sue espressioni, dei turisti: dagli esercenti agli addetti alle strutture ricettive ed enogastronomiche, da chi produce e offre cultura fino ai comuni cittadini. Turismo e cultura sono risorse fondamentali per il Rinascimento della nostra città”.

Dopo lo sbarco dalle navi, i turisti saranno condotti, grazie a un servizio di bus interno predisposto dall’Autorità portuale, fino al punto d’incontro davanti la Vecchia dogana, dove saranno accolti personalmente dall’assessore Licandro e intrattenuti da una ensemble di clarinettisti dell’Istituto musicale Vincenzo Bellini e da un gruppo di allievi della scuola di recitazione del Teatro Stabile di Catania. Poi, guidati dai vigili urbani e da hostess e steward, i passeggeri giungeranno nel centro storico seguendo un percorso stabilito e vigilato – ci saranno anche dei presidi mobili di pronto soccorso - e potranno visitare i musei, che rimarranno aperti per tutta la giornata – così come, grazie all’intervento della Curia, sia la Cattedrale, sia le chiese barocche. Grazie al fattivo interessamento di Confcommercio e Confesercenti saranno aperti per l’intera giornata anche numerosi negozi ed esercizi commerciali.

Il percorso guidato - e sorvegliato – partirà, come detto, dalla Vecchia dogana. Sarà distribuito materiale illustrativo di vario genere e saranno a disposizione delle guide turistiche. I turisti percorreranno la via Dusmet e poi, da piazza Duca di Genova, potranno visitare il Palazzo Biscari. Da via Museo Biscari a piazza San Placido, con la visita alla Chiesa della Badia e alla Cattedrale che custodisce le reliquie e il tesoro di Sant’Agata – compresa la corona di Riccardo cuor di leone-, anche dall’ingresso di via Vittorio Emanuele. Sulla stessa strada, nel Palazzo Platamone, potranno essere visitate sia la mostra fotografica di Antonio Parrinello sull’Etna Patrimonio dell’Umanità, sia quella su Sant’Agata – di pittura, grafica e fotografia, degli allievi dell’Accademia di Belle arti di Catania.

Nella piazza del Duomo i turisti potranno ammirare la fontana con l’elefante in pietra lavica simbolo di Catania, il palazzo Comunale e quello dei Chierici, la Porta Uzeda, con il Museo Diocesano, e la fontana del Tritone che con il suo lenzuolo d’acqua fa da sipario alla Pescheria, incastonata nelle mura di Carlo V. Da lì potranno essere raggiunti in pochi minuti il Castello Ursino, sede del museo civico e di una ricca pinacoteca, il Teatro antico, con le vicine Terme della Rotonda, e il Monastero dei Benedettini che apre, con il Palazzo Biscari, l’itinerario del barocco giudicato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità e trova il suo culmine nella via dei Crociferi. Al termine della quale si trovano i musei dedicati a Vincenzo Bellini e a Emilio Greco. Il percorso comprende anche una visita al Teatro Massimo Bellini: del capolavoro del Sada i visitatori potranno ammirare sia la sala, con la magnifica volta del Bellandi, sia il foyer.

Le informazioni turistiche fornite dal Comune di Catania sui monumenti e i luoghi più interessanti saranno forniti all’Autorità portuale che li trasmetterà alle Compagnie. Queste, a loro volta, inseriranno le informazioni nelle tv a circuito chiuso interno delle navi. Inoltre i turisti potranno scaricare gratuitamente un app per Iphone, NearMe – ideato dal catanese Antonio Virzì – così da avere sul proprio cellulare le informazioni su negozi e attività commerciali.

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php