Live Sicilia

vertice in prefettura

Cannizzaro, vertenza ausiliari
Nella notte arriva l'intesa


Articolo letto 2.046 volte
VOTA
5/5
2 voti

ausiliari, cannizzaro, Catania, prefettura, Cronaca
CATANIA - E' arrivata nella notte, al termine di una trattativa durata oltre dieci ore, l’intesa sulla vertenza degli ausiliari in servizio nell’ospedale Cannizzaro di Catania, che vedeva contrapposte da un lato le organizzazioni sindacali e dall’altro l’Ati Colocoop-Pfe.

L’incontro nella sede della Prefettura di Catania, convocato su richiesta del dott. Salvatore Paolo Cantaro, commissario straordinario dell’Azienda Cannizzaro, ha permesso di sciogliere il principale nodo della vertenza, relativo alla tipologia del contratto collettivo nazionale di lavoro da applicare ai lavoratori, emerso nel passaggio dalla precedente ditta appaltatrice alla nuova. Alla presenza di rappresentanti dell’Ufficio provinciale del Lavoro, sindacati e impresa hanno concordato il passaggio dal contratto Multiservizi al contratto Uneba per tutti i lavoratori; l’accordo ha inoltre sancito un aumento di ore mensili per quei 53 dipendenti ex Seriana cui Colocoop-Pfe aveva proposto 138 ore, che passeranno così a 156 ore mensili.

L’esito positivo del confronto, per quanto lungo ed estenuante, è motivo di soddisfazione per il commissario dell’Azienda ospedaliera Cannizzaro: "È un’intesa valida – sottolinea Cantaro – che salvaguarda i livelli occupazionali, tutela le mansioni dei lavoratori e consente di mantenere inalterata l’assistenza, anche grazie all’allargamento del numero di ore degli operatori in servizio. Adesso – conclude il commissario – riteniamo ci siano tutte le condizioni per ripristinare il clima di serenità ed evitare ripercussioni nel funzionamento dei reparti, finora molto contenute».

L’accordo apre la strada alla sospensione del sit-in di un gruppo di lavoratori davanti agli uffici amministrativi del Cannizzaro, ma necessita ancora della conferma del socio del raggruppamento di imprese aggiudicatario (Colocoop) non presente al tavolo. La riunione in Prefettura era stata richiesta dal commissario Cantaro venerdì scorso, alla scadenza dei termini del tavolo tecnico, insediato lunedì così come stabilito nel corso del primo incontro nel Palazzo del Governo. Nonostante il precedente confronto, infatti, non era cessata la protesta per le condizioni contrattuali proposte dalla nuova ditta.

Colocoop-Pfe era subentrata il 16 luglio scorso alla cooperativa Seriana 2000 nella gestione del servizio di ausiliariato nell’ospedale Cannizzaro, per effetto della sentenza 324/13 del Consiglio di Giustizia Amministrativa. Dopo che il Tar, con sentenza 554/2012 aveva rigettato il ricorso, infatti, il Cga ha invece accolto il ricorso in appello da parte di Colocoop, che faceva riferimento a taluni profili di incerta interpretazione riguardanti la valutazione economica delle offerte in sede di aggiudicazione del servizio, annullando gli atti relativi al giudizio di primo grado.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php