Live Sicilia

Beach Soccer/Serie A

Domusbet, Belpassese battuta
Ora lotta per il quinto posto


Articolo letto 1.281 volte
beach soccer, belpassese, Catania, domusbet catania, serie a, Sport
Il migliore in campo: Giuseppe Platania

Sfumato il sogno scudetto i rossoazzurri fanno loro il derby ed ora provano ad acciuffare la quinta piazza.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA. Difficile scendere in campo con l'amarezza della sconfitta e del l'eliminazione ancora che brucia. Difficile ancor di più dimostrare la personalità giusta per chiudere con onore una Final eight scudetto dove dovevi essere protagonista fino all'ultimo ed invece. Ha reagito bene la Domusbet, come doveva, come era doveroso fare. La partita della testa, della concentrazione e dell'orgoglio, anche perché di fronte e da giocare c'è pur sempre un derby contro la Belpassese sicuramente già soddisfatta dal risultato ottenuto nonostante l'eliminazione.

Primo tempo che confermava però un po' tutte le condizioni che hanno portato al match di oggi: Domusbet che parte bene con veemenza trovando il gol del vantaggio con Juninho dopo i tentativi acrobatici di Fred. Ma la Belpassese c’era e rispondeva con Condorelli, libero da distanza siderale che entrava in porta grazie a Bua poco reattivo. Faticavano i rossazzurri e solo Belchior trovava un tiro libero, poi trasformato, per il nuovo vantaggio. Tutto effimero perché la smaliziata Belpassese in contropiede con Borbone, dopo aver saltato anche Bua, rimetteva in parità la partita. La sabbia appariva pesante per i rossazzurri quasi collante per le gambe. La Belpassese invece con coraggio e caparbietà approfittava del momento con Bonanno, abile in acrobazia in area a timbrareil gol del 3-2. Qui la Domusbet trovava la reazione trascinata soprattutto dalla cattiveria del capitano Giuseppe Platania. Il gladiatore rossazzurro si metteva sulle spalle la squadra, dando un apporto in termini di agonismo determinante. Puntualmente ecco il pareggio grazie a Rafinha, prima dello splendido gol donato dal numero sei di Platania con il pallone sotto l'incrocio. Nel finale di secondo tempo opera di rimonta e sorpasso completata da Belchior al secondo sigillo personale.

Sul 5-3 in favore della Domusbet si apriva il terzo e decisivo tempo: la Belpassese trovava un rigore trasformato da Ardizzone che accorciava le distanze. Juninho invece per ben due volte, con la collaborazione di Fred, invece di essere cinico sprecava di netto le occasioni. Al terzo tentativo arrivava, però. la rete grazie al tiro cross di Rafinha dove Belchior metteva il piattone per la sua tripletta personale e 6-4 Domusbet. Bellissima a quattro dalla fine la combinazione tra Belchior e Bosco ma il colpo di testa del numero 9 veniva sventato sul più bello. Sul finire a giochi ormai fatti il portoghese Belchior era li quando veniva lanciato tutto solo in contropiede e in maniera spietata metteva al sicuro la gara sul 7-4. Una partita non giocata bene, ma esaltata solo dai singoli e dell'orgoglio di alcuni. Adesso ultima sfida, domani si giocherà per guadagnare il quinto posto, il minimo dopo l'amarezza e la delusione per questo tricolore sfumato troppo velocemente.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento