Live Sicilia

nera e dintorni

Centro storico, polizia arresta
universitaria per spaccio


Articolo letto 1.510 volte
VOTA
3/5
2 voti

, Cronaca, Le firme
CATANIA - Si è conclusa ieri sera, l’articolata operazione di polizia che ha interessato il centro storico. Un'attività, voluta dal Questore Longo per dare un più incisivo impulso alla lotta alla criminalità diffusa, scattata una settimana fa e che ha portato all'arresto, in piazza Teatro Massimo, di Yussef Al Haji, ventenne di origine malese, responsabile del furto di alcuni telefoni cellulari all’interno di uno dei pub della zona. Inoltre, una studentessa universitaria incensurata è stata arrestata per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio. La giovane donna è stata sorpresa in via Crociferi con indosso alcuni involucri di stagnola contenenti marijuana. Altra marijuana è stata trovata nell'abitazione della ragazza.

Questi i dati complessivi del controllo straordinario in argomento:

Persone identificate: 188 (identificate, altresì, 17 persone dedite all’esercizio della prostituzione);

Persone arrestate: 2;

Sanzioni relative a violazioni del C.D.S.: 109;

Sequestrati 57 veicoli privi della prescritta copertura assicurativa posteggiati lungo le vie Delle Finanze, Pistone, Buda, Zara e Reggio.

Sequestrate 24 paia di scarpe contraffatte, rinvenute all’interno di un appartamento sito a San Berillo Vecchio abitato da extracomunitari.

E’ stata infine accertata l’esistenza di 8 abitazioni i cui impianti elettrici erano abusivamente allacciati alla rete Enel.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php