Live Sicilia

Non c'era Gomez

Il Catania in Ateneo:
"La nostra laurea è la salvezza"


Articolo letto 3.189 volte
VOTA
3/5
2 voti

calcio catania, Giacomo Pignataro, nino pulvirenti, presentazione squadra, rettore università, Sport
Il presidente ed il rettore

Il presidente ed il rettore



CATANIA. Il Catania va all’Università. Così come da tradizione e per il sesto anno consecutivo, nella tarda mattinata di oggi, la presentazione ufficiale della squadra in Ateneo. Un momento di confronto ed apertura con una delle istituzioni più prestigiose e antiche della città. Ma anche l’occasione per fare il punto sul mercato ed il prossimo campionato. Accade tutto alla presenza dell’istrionico patron, Nino Pulvirenti, e del rettore, Giacomo Pignataro. Oltrechè, ovviamente, della rosa e del tecnico, Rolando Maran. Tra i giocatori manca Gomez, che tra stasera e domani passerà ufficialmente alla formazione ucraina del Metalist, e Monzon che partirà domani dal SudAmerica: destinazione Torre del Grifo.

APRE IL RETTORE. “Faccio il mio personale in bocca al lupo alla nostra squadra. Un in bocca al lupo che possa essere foriero di successi: come quegli stessi successi che il Catania ha raggiunto sinora. Il professor Pignataro riceve anche la maglia numero 10: quella che lasciato Ciccio Lodi. “Abbiamo fatto un nuovo acquisto”, scherza il presidente Pulvirenti donando la maglia al rettore.

PULVIRENTI MATTATORE. E, poi, come detto tocca proprio al presidentissimo. Prende la parola affiancato dai suoi due vice-presidenti: Bonanno e Cosentino. Ecco le parole del patron: “Ho avuto modo di constatare quanta considerazione ha questo club sia a livello nazionale che internazionale e tutto questo è dovuto ad un fattore importante come la serietà della società. Oggi il Catania è una delle tre società italiane ad avere i bilanci in ordine. Siamo, inoltre, assieme alla Juve la società italiana che ha investito di più nelle strutture. Volevo, inoltre, dire qualcosa sugli abbonamenti: siamo a quasi 10 mila tessere sottoscritte ad oggi. Ed è un risultato fantastico. Lo scorso anno abbiamo ottenuto dei risultati entusiasmanti culminati con l'ottavo posto. E questo è un gruppo che, a mio avviso, è stato ulteriormente migliorato.

LE DOMANDE DEI GIORNALISTI. Pulvirenti si concede alle domande dei cronisti: “Visto che siamo all’Università vi dico che la nostra laurea sarà la salvezza. L’arrivo di Peruzzi, ne ho parlato io? Beh, ero al ristorante un pò ubriaco..Gomez, confermo che ci lascia: è questione di ore. La nazionale a Catania è impossibile: o, meglio, è impossibile un’amichevole di lusso come contro l’Argentina perchè non ci sono le condizioni”.

Finisce qua. I saluti ed i flash ricordo delle macchine digitali da parte di qualche tifoso che è riuscito ad intrufolarsi sin dentro l’Ateneo precedono l’approdo al pullman ed il ritorno a Torre del Grifo per preparare l’amichevole del pomeriggio contro l’Akragas. La stagione consecutiva numero otto nella massima serie, targata Pulvirenti, è ufficialmente scattata.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php