Live Sicilia

Beach soccer

Domusbet, Barletta demolito
E ora il Terracina


Articolo letto 879 volte
barletta, beach soccer, Catania, domusbet catania, terracina, Sport
Grande match per la Domusbet Catania

Secco 7-1 rifilato ai pugliesi. Rossoazzurri che sono in vetta in attesa del big match.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA. Volontà, sacrificio e qualita'. Questa e' la squadra di Fabrizio Belluso. Nulla di banale anche nella semplice giocata. Il caldo non conta quando si fonde la determinazione con l'estro personale fuso in un unico connubio chiamato squadra. Occasione troppa ghiotta per non sfruttarla: Terracina perde contro Panarea e la Domusbet prende in corsa il treno primato e con grande personalità.

Scacciare i fantasmi della gara contro Canalicchio era l’obiettivo primario per gli etnei, pronti a riscattarsi cercando nella prestazione anche la vittoria. Cosi è stato fin dall’avvio, ottimo, con due conclusioni pericolose di Juninho e Rafinha, ma il portiere di Barletta c'èra e bloccava. I pugliesi però imprecavano quando al terzo coglievano il palo che poi risulterà l’unica vera grande occasione della partita. Partita inizialmente in equilibrio, ma Catania controllava pressando anche gli avversari legittimando la superiorità. Spettacolari le conclusioni al volo di Franceschi e Rafinha ma senza fortuna, prima del timbro vincente del solito Dejan Stankovic abile a siglare la rete del vantaggio. Rossazzurri padroni del campo, abili a giostrare la manovra a loro piacimento fino al gol del raddoppio, dove ancora Stankovic chiudeva la girata che metteva fine anche alla prima frazione.

Nella ripresa Vitale trovava spazio tra i pali con Tedeschi in campo al fianco di Juninho, Rafinha e Fred. La filastrocca non cambiava anzi andava in scena lo spettacolo firmato Domusbet: pressing alto fin da subito, ritmo elevato tutto contornato da un Tedeschi in palla che procurava un libero alla fine però sprecato da ottima posizione. Da applausi, un minuto più tardi, la giocata di Fred: il brasiliano da posizione defilata e quasi a centrocampo trovava la giusta coordinazione per sbattere in rete una rovesciata sontuosa che triplicava le distanze. Fred non si fermava e ancora in acrobazia mandava in delirio il pubblico con un'altra conclusione acrobatica per il 4-0. Un trattore la formazione di Belluso che continuava a macinare gioco e gol: Rafinha da fuori bucava per la quinta volta, poi show personale di Zagami con un eurogol da distanza siderale a battere l'estremo pugliese. 6-0 e passivo nel secondo tempo firmato da un 4-0 impressionante.

Il terzo e definitivo tempo era solo mera accademia: Bosco e compagni gestivano le forze, senza disdegnare però conclusioni importanti che impensierivano il portiere di Barletta. Pugliesi che riuscivano in contropiede a battere Bua per la rete della bandiera prima del sigillo finale di Dejan Stankovic che chiudeva il suo bottino personale con una tripletta. Tre punti d’oro, ma si va oltre perché oggi i rossazzurri della Domusbet cercavano la prestazione convincente, la gara perfetta per dare ulteriore convinzione ad un gruppo forte che adesso guarda tutti dall’alto verso il basso. Domani si chiude con la sfida contro Terracina, big match da vincere, ma ci vorrò la stessa squadra determinata e forte per mandare un segnale forte alle avversarie in vista della Final Eight scudetto.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento