Live Sicilia

DOPO LE DICHIARAZIONI DI CROCETTA

Lavoratori 118, Passarello:
"Le denunce vanno provate"


Articolo letto 1.846 volte
VOTA
1/5
1 voto

118, Catania, crocetta, uil, Cronaca
CATANIA - Indignazione e stupore viene espresso dalla Segreteria Provinciale Uil Fpl di Catania attraverso il proprio Segretario Provinciale, Stefano Passarello, e il Rappresentante Aziendale, Gaetano Spadaro, per le notizie apparse negli organi di stampa che hanno dato estrema rilevanza alle dichiarazioni del Presidente della Regione Crocetta che denunciava presunte truffe in termini di debito orario da parte dei dipendenti della Seus (Sicilia Emergenza Urgenza Sanitaria).

Il Sindacato rileva che il Presidente percorre la via mediatica più agevole nell’esporre al pubblico ludibrio migliaia di lavoratori che quotidianamente prestano la propria opera con dedizione e impegno, considerando il proprio compito come una missione a favore dei sofferenti.

La Uil Fpl invita Crocetta a non “annunciare” denunce ma a denunciare fatti certi e provati, altrimenti potrebbe ingenerarsi il dubbio che il polverone sollevato serva a coprire inefficienze e carenze di progettualità e di rimedi da parte della Regione.

Nell’esprimere piena solidarietà ai lavoratori i rappresentanti sindacali della Uil Fpl invitano a individuare i responsabili con la conseguente denuncia e contestualmente invitano il Presidente dall’astenersi in esternazioni prive di documentato supporto.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php