Live Sicilia

INTERVENTO DI CROCETTA

Fiumefreddo, ponte Minissale
Contenzioso risolto


Articolo letto 1.362 volte
VOTA
5/5
1 voto

Catania, fiumefreddo, Giuseppe Caudo, megafono, ponte minissale, Politica
FIUMEFREDDO - Finalmente riprenderanno i lavori di allargamento del ponte Minissale di Fiumefreddo, sulla SP 188, che attende di diventare percorribile in entrambi i sensi di marcia da parte dei veicoli in transito. L'arteria provinciale in questione è infatti di vitale importanza per i paesi pedemontani e per il collegamento che effettua tra la SS 120 e la SS 114, dato che è stata sbarrata la parallela che dal quartiere Ponteboria giunge alla frazione Lapide-Pasteria di Calatabiano.

A febbraio del 2011 quando l' ex presidente della Provincia regionale di Catania, Giuseppe Castiglione, con uno stanziamento di circa 360 mila euro, promise la posa della prima pietra , superficialmente non si era tenuto conto di un contenzioso sorto tra la Provincia regionale di Catania e la Rete ferroviaria italiana che al momento della posa delle traverse - per l'attraversamento del tratto della rete ferroviaria - ha avanzato istanza per la stipula di una cauzione a garanzia di eventuali danni procurabili, per un importo quantificabile in circa dieci milioni di euro al giorno. Solo oggi grazie all'intervento del Commissario straordinario dell'Ente, Antonella Liotta, sollecitata dal consigliere provinciale, Nunzio Parrinello, da sempre attento alla questione e grazie soprattutto all'intervento del presidente Crocetta, si è giunti alla soluzione del problema.

“Per mesi - sottolinea Giuseppe Caudo, coordinatore provinciale del Megafono - abbiamo assistito alla solita incompiuta che ha mutilato la viabilità, con conseguente disagio per gli innumerevoli automobilisti che la percorrono quotidianamente, senza che le istituzioni siano state in grado di trovare una soluzione tangibile per risolvere il problema . Ora finalmente, grazie alla praticità e serietà del Commissario Straordinario Liotta, i motivi del contenzioso sono stati chiariti ed i lavori riprenderanno. Questo dimostra ancora una volta che la rivoluzione politica e burocratica del Governo Crocetta da i suoi frutti. Dopo la delibera del Commissario di qualche giorno fa' ci aspettiamo che il lavori riprendano celermente proprio in questi giorni quell'arteria vede un esponenziale incremento del traffico dovuto alla stagione estiva. Dopo anni di chiacchiere potremo forse dire che si tratta dell'ultima estate che vedrà i tanti che affollano la nostra spiaggia mettersi in coda per attraversare un ponte che ci riportava al Medioevo in termini di viabilita'.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php