Live Sicilia

Il bomber rossoazzurro

Bergessio spazza il mercato:
"Resterò a Catania"


Articolo letto 1.911 volte
VOTA
0/5
0 voti

bergessio, calciomercato, catania calcio, juventus, Sport
TORRE DEL GRIFO (Mascalucia). Il presidente del Catania, Nino Pulvirenti ha ribadito a chiare lettere che la sua squadra non si priverà del suo centravanti titolare, malgrado non siano mancati gli apprezzamenti di stima da parte di molte squadre italiane e straniere nei confronti di Bergessio. Recentemente, però, i tifosi rossoazzurri hanno temuto il contrario alla luce di alcune notizie girate sul web che davano per possibile il trasferimento oltre Stretto del talentuoso attaccante argentino. Un centravanti “atipico”, Bergessio, capace di far ruotare intorno a se l’intera manovra della compagine etnea e di ripiegare repentinamente a centrocampo o addirittura in difesa quando se ne presenta la necessità. Senza contare le prodezze balistiche di cui Bergessio si rende protagonista in fase offensiva segnando reti di pregevole fattura ma anche frutto di rapidità, furbizia e senso della posizione. “Col Catania ho un contratto da rispettare – ha affermato oggi in conferenza stampa il numero 9 rossoazzurro - e non dò troppo peso alle voci di mercato. Di questo si occupano, eventualmente, i dirigenti ed i procuratori. Io sono contento di essere un calciatore del Catania e mi sto allenando col massimo dell’impegno. Tuttavia, se capitasse qualche opportunità di andare in una “big” … valuterò la situazione. Chiunque ha l’ambizione di migliorarsi. Ma se ne parlerà nel caso in cui ci fosse qualcosa di concreto: adesso sono delCatania”.

Gonzalo, dopo il recente ottavo posto, che campionato ti aspetti?

“L’anno scorso siamo stati bravi riuscendo a compiere un salto di qualità. Ora dobbiamo continuare sulla strada intrapresa, senza perdere di vista l’obiettivo principale della salvezza: poi si vedrà!”

Sogni la Nazionale?

“Per adesso penso di non aver molte possibilità di indossare la maglia della mia Nazionale perchè la squadra è quasi fatta. Sperare, comunque, non costa nulla e l’importante è impegnarsi sempre al massimo”.

Quante reti ti prefiggi di segnare nel prossimo campionato di serie A?

“Non faccio previsioni specifiche e numeriche: posso solo assicurarvi che cercherò di migliorarmi e, magari, sarò anche più fortunato riuscendo a fare più gol dell’anno passato”.

Potresti integrarti con Maxi Lopez, qualora resti in rossoazzurro?

“Ho giocato spesso al fianco di un attaccante con le caratteristiche di Lopez: non sarebbe un problema se il mister ci chiedesse di giocare insieme. Se Maxi restasse al Catania, disporremmo di un’importante risorsa in più”.

Chi vedi favorito in campionato e contro chi ti piacerebbe vincere?

“La Juventus, certamente, perché è la squadra più forte e può contare su un difensore fortissimo come Barzagli. Per noi, la riconferma di mister Maran e del suo staff tecnico è fondamentale, così come è importante avere in squadra uno come il “Pitu” Barrientos, in grado di fornire a noi attaccanti assist perfetti; senza, tuttavia, dimenticare Gomez e Castro capaci di grandi giocate. Anche Leto farà bene certamente!”.

Chi vedi favorito per la “volata” scudetto?

“Napoli, Juventus, Fiorentina, Milan e Inter; dietro di loro… Roma e Lazio. Subito dopo potrebbe esserci ancora una volta il Catania grazie all’importante lavoro della società ed alla grandissima passione dei nostri tifosi”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php