Live Sicilia

ACIREALE

L'Operazione Husky
raccontata per immagini


Articolo letto 2.334 volte
operazione husky, phil stern, Zapping
Il fotoreporter Phil Stern

Alla Galleria Credito Siciliano di Acireale  dall’11 luglio all’8 settembre 2013 la mostra fotografica: “Phil Stern. Sicily 1943”.

VOTA
5/5
1 voto

ACIREALE - E’ la notte tra il 9 e il 10 luglio del 1943. Una data storica. Indimenticabile. E’l’avvio dell’Operazione Husky: sette divisioni guidate dal generale George S. Patton, tre britanniche, tre statunitensi ed una canades segnano l'inizio della campagna d'Italia, svoltasi tra icata, Gela, Scoglitti, Pachino e Siracusa. Sono passati 70 anni da allora e si sono succedute diverse generazioni. Per quanti non c’erano e per quanti ancora ricorderanno, la Fondazione Gruppo Credito Valtellinese, ha prodotto la prima mostra interamente dedicata al fotoreporter americano, il 93 enne Phil Stern, tornato con grande emozione sui luoghi da lui vissuti e raccontati attraverso le fotografie. All’origine della mostra “Phil Stern. Sicily 1943”, uno studio attento e minuzioso da parte del curatore, il professore Ezio Costanzo ed il desiderio di ricordare l’Operazione Husky nel migliore dei modi. Da qui uno scambio di mail con Stern ed una chiamata via skype; l’inizio dei lavori ai quali ha preso parte lo stesso fotografo, emozionato – racconta Costanzo – nella riscoperta dei luoghi conosciuti in quell’occasione.

“La maggior parte degli scatti era rimasta nel formato fotogramma – racconta Stern, che ha preso la parola durante l’inaugurazione – e grazie alla mostra vedranno la luce e soprattutto accenderanno i riflettori su scene che altrimenti sarebbero andate dimenticate”.

L’ebreo Phil Stern ha fatto la storia della fotografia stars and stripes: portano il suo sigillo i ritratti dei nomi più conosciuti d’America, immortalati nei momenti più disparati della giornata con un’ironia ed una straordinaria vena artistica segnata dall’uso del bianco e nero. Nei suoi scatti, la capacità di rendere immortali volti, immagini, paesaggi. Di trasferire emozioni e stimolare lunghe riflessioni.

Indietro nel tempo, allora, ripercorrendo momenti e gesti. Un tour all’interno dei saloni della Galleria tra le 70 immagini che documentano l’arco temporale che va dal 9 luglio, data di avvio dello sbarco, all’annuncio dell’armistizio italiano dell’8 settembre, e un video slide show, realizzato sotto la regia del responsabile del dipartimento di fotografia e video dell’Accademia di Belle Arti di Catania, Carmelo Nicosia. A completamento, ulteriori 120 immagini, provenienti dagli archivi dell’Imperial War museum di Londra, scattate dai combat cameraman nel corso dell’invasione della Sicilia, il cui scopo è di tramandare lo sforzo bellico ed i sacrifici compiuti dall’impero britannico.

In collaborazione con Giuseppe Giarrizzo è stato inoltre realizzato un catalogo della mostra edito dalla Fondazione Gruppo Credito Valtellinese. La mostra è stata prodotta dalla Fondazione Gruppo Credito Valtellinese con la collaborazione di regione siciliana, assemblea regionale siciliana, provincia regionale di Catania, Fahey/Klein Gallery, CPiREPS Creative Photographer Inc., Accademia di Belle Arti Catania - Dipartimento Foto e Video, Le Nove Muse Editrice, museo Storico Sbarco in Sicilia, Sheraton Catania, Regalpetra Viaggi, Tenuta Barone La Lumia, Confindustria Sicilia - Alberghi e Turismo, Sicily Tasting Network e con l’adesione del Presidente della Repubblica.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento