Live Sicilia

IL CONVEGNO

Il Gruppo Abate investe
per battere la crisi


Articolo letto 5.008 volte
VOTA
3/5
2 voti

belpasso, Catania, crisi economica, gruppo abbate, Economia
BELPASSO - “La distribuzione organizzata oggi. Mercato e andamento dei consumi” è stato il titolo del convegno tenutosi a Etnafiere, il centro fieristico-congressuale di Etnapolis, in cui anche quest’anno il consorzio Sicilia Discounts ha presentato il 19° bilancio economico del gruppo. All’appuntamento pubblico, giunto alla sua 10° edizione, hanno preso parte Salvatore Abate (consigliere delegato della Roberto Abate Spa), Gaetano Alioto (consigliere della Sicilia Discounts Scarl, “La politica gestionale del consorzio”), Romolo de Camillis (director retailer service della Nielsen, “Andamento dei consumi e mercato”), Antonio Pogliese (Studio Pogliese, “I risultati del gruppo”) e naturalmente il commendatore Roberto Abate, presidente del cda di Sicilia Discounts. Siamo industriali – spiega il patron Abate a LiveSiciliaCatania – coinvolti nella grande distribuzione: il nostro bilancio al momento risulta positivo, ma come sappiamo, in linea generale, non si naviga in buone acque, per questo è anche importante l’aiuto da parte degli istituti di credito. Ma siamo soprattutto dei siciliani – conclude – orgogliosi di esserlo e facciamo di tutto per far crescere questa terra e onorarla come meglio possiamo”.

I dati del 2012 sono stati illustrati nel corso dell’incontro da Gaetano Alioto. “Il consorzio Sicilia Discounts - ha spiegato - quest’anno chiude con un fatturato di 250 milioni di euro, registrando un incremento in valore rispetto al 2011 del 6.13% come totale rete, del 1.56% a parità di punti vendita esistenti e del 4.87% a volumi”.

In tempi amari come questi, e a ridosso della grave crisi del comparto commerciale che specie qui in Sicilia ha raggiunto ormai livelli allarmanti, sono da considerarsi senza dubbio numeri confortanti, come dal canto suo anche il consigliere delegato Salvatore Abate ha evidenziato: “ Sicuramente – ha detto – il nostro gruppo quest’anno ha registrato un ottimo fatturato con un livello d’occupazione di 2200 dipendenti, ma questo non significa che la crisi dei consumi sia un problema a noi sconosciuto. Sicuramente, c’è anche stato nel tempo un cambio veloce dei consumi da parte del consumatore, ma la nostra ricetta in questo senso è stata semplice: innovazione e voglia di cambiamento – conclude”.

“I dati che stiamo presentando – ha dichiarato invece Antonio Pogliese, esperto di project financing da decenni vicino al Gruppo Abate – parlano chiaro: il gruppo è in crescita in termini di fatturato (+10,03%), con una diminuzione di dipendenti (-0,22%), con una rete di punti di vendita diretti in crescita dell’1,82% e indiretti del 23,38%. Questi numeri fanno del Gruppo Abate uno dei leader nella Grande distribuzione”. Un bilancio positivo favorito anche dai prezzi contenuti offerti dai discount, “ Oltre agli ipermercati, e i supermercati – prosegue Pogliese - abbiamo anche gli Hard discount, i quali lavorano sicuramente bene. Hanno un numero inferiore di referenze, molti prodotti non sono a marchio e viene messa in pratica, dunque, una politica dei prezzi che si riflette anche sul tipo di servizio offerto. Se pensiamo a vent’anni fa gli hard discount erano, infatti, ancora più spartani, si trattava di veri e propri magazzini con della merce imballata messa in vendità. Oggi – conclude – non è più proprio così, tuttavia, questa politica di gestione ci permette di offrire prodotti a prezzi bassi”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php