Live Sicilia

VALVERDE

D'Agata mantiene le promesse:
"Ridotte le indennità"


Articolo letto 3.964 volte
amministrative, Catania, Saro D'Agata, valverde, Politica
Saro D'Agata, sindaco di Valverde

Primi passi per la neonata amministrazione D’Agata. Nominati gli assessori, il primo cittadino ha reso note le priorità da perseguire. Di primaria importanza il capitolo relativo al bilancio.

VOTA
4.3/5
3 voti

VALVERDE - Non più tardi di una settimana fa il neo sindaco di Valverde, Saro D’Agata, si è ufficialmente insediato. Per l’occasione il primo cittadino ha indossato la tradizionale fascia tricolore con annesso “Triscele” (simbolo della Sicilia), segno palese di attaccamento al territorio. Contestualmente sono stati presentati i quattro assessori della nuova giunta (Arcifa Sebastiana, Spina Gaetano, Lucia Tuccitto, Luigi Torrisi), chiamati in prima persona a contribuire al risanamento del bilancio comunale. Il sindaco D’Agata, infatti, in linea con quanto dichiarato in campagna elettorale, si è già attivato per tagliare i costi della politica. “I componenti della giunta vivono del proprio lavoro – ha dichiarato il primo cittadino a LiveSiciliaCatania - Segno che, come detto più volte, nessuno di noi cercava uno stipendio. Anzi in tempi così difficili abbiamo ritenuto doveroso ridurre le indennità di carica degli assessori e dei dieci consiglieri di maggioranza. Le somme risparmiate saranno adoperate per rendere servizi alla collettività”.

La razionalizzazione delle spese è dunque una priorità assoluta, alla luce soprattutto della precaria situazione finanziaria. “La casse del comune sono colme di debiti! – ha tuonato il sindaco -E non è solo una questione di crisi economica generale, ma il frutto di scelte fatte in passato da parte di chi è arrivato a spendere anche 544.000 euro per un’estate. Cifre da capitali europee. Soldi che naturalmente erano virtuali. Ma i creditori, purtroppo, sono reali e pure tanti”.

Da qui la necessità di un’attenta ricognizione del bilancio, finalizzata all’avvio di un’opera di risanamento. Opera che a detta di D’Agata non dovrà arrestare una progettualità ben definita, plasmata a seguito delle istanze dei cittadini: “ C’è da sistemare il cortile della scuola materna che attualmente è in asfalto, organizzare il servizio di pre e post scuola, migliorare le condizioni della scuola media che da anni non ha un cancello. Qualcosa in questo primo mese è stato fatto. Ci siamo già attrezzati per l’informatizzazione della scuola media e la relativa rete LIM, poiché ormai il registro elettronico è obbligo. Sarà messo in tutta la struttura scolastica il collegamento wi-fi. Poi sarà indispensabile adottare il piano regolatore e sistemare la situazione del cimitero”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento