La crisi del settore dell’editoria e l'assenza di una normativa in Sicilia a sostegno del settore. Sono questi i pilastri della crisi dell'emittente televisiva catanese D1 che il prossimo 30 giugno chiuderà le trasmissioni relative al tg: con l'effetto di un licenziamento per i 12 dipendenti tra giornalisti e tecnici. A questo si aggiunge il mancato recepimento del bando per le emittenze televisive. Una scelta non facile per la società dal 1980 nel panorama dell'informazione catanese: il direttore Francesco Di Fazio illustra le motivazioni che stanno alla base della chiusura della redazione in una puntata speciale di Blog Tv andata in onda ieri sera.