Live Sicilia

Indagano i carabinieri

Esplodono tre colpi in aria
e rapinano un rifornimento


Articolo letto 1.707 volte
VOTA
5/5
2 voti

carabinieri, Motta Sant'Anastasia, paternò, rapine, Cronaca
MOTTA SANT'ANASTASIA/PATERNO'. Tre colpi esplosi in aria per intimidire uno dei clienti e poi, dopo avere arraffato tutto il denaro possibile, sono fuggiti via in sella ai loro due scooter. E' accaduto al distributore di benzina che si affaccia sulla statale 121 in territorio di Motta Sant'Anastasia. Un'azione fulminea con i due balordi che, casco in testa per occultare il volto, puntano la pistola all'indirizzo dei due addetti alle pompe e di tre automobilisti presenti in quel momento al rifornimento. Uno dei clienti, dallo spavento, sarebbe rimasto in un impassibile stato di choc: quasi imbambolato dallo spavento. Ecco, allora che uno dei due rapinatori avrebbe pensato bene di sparare in aria tre colpi di pistola quasi a volerlo destare e farsi consegnare, così, i soldi che aveva addosso. Alla fine, riuscito nell'intento, i due hanno "ripulito" le tasche dei dipendenti del distributore e dei clienti. Bottino quantificabile all'incirca in mille euro.

Da Motta a Paternò il passo e breve. Qui, al rifornimento di contrada Schettino si è verificata una sorta di replay della rapina messa a segno appena qualche giorno fa. Identica la tecnica: un uomo con il volto (pure qui travisato da casco integrale) giunge in scooter e punta la pistola al dipendente facendosi consegnare l'incasso prima di scappare via a bordo del due ruote e fare perdere ogni traccia di sé. Colpo che ha fruttato qualche centinaio di euro. Su entrambe le rapine indagano i carabinieri della Compagnia di Paternò.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php