Live Sicilia

I MEET-UP DI CATANIA

Implode il Movimento 5 Stelle
I grillini divisi in 3 gruppi


Articolo letto 2.649 volte
VOTA
5/5
3 voti

adorno, Catania, grillo, m5s, meet up, movimento 5 stelle, Politica
CATANIA - Il M5S o i M5S? È questa la domanda che serpeggia dentro i forum dei meetup del movimento di Beppe Grillo. La confusione è data dalla poca trasparenza con cui “qualcuno” ha scelto di riunire in un solo gruppo i due meet up catanesi. Una nota ufficiale, pubblicata anche da LiveSiciliaCatania, ha comunicato ieri mattina, la reunion di queste “fazioni” catanesi: bianchi e verdi. La reunion però ha moltiplicato i meet up di Catania che da due sono diventati tre e su uno di questi (http://www.meetup.com/beppegrillo-97/messages/boards/thread/35516252), quello dei “bianchi” per intenderci, si possono leggere le piccate contestazioni di alcuni attivisti che non capiscono cosa sia accaduto, chi abbia stabilito la reunion e soprattutto perché? Le riflessioni degli attivisti sono senza filtro, ne pubblichiamo alcune per far comprendere ai lettori l’aria che tira all’interno del M5S o dei M5S di Catania.

Scrive Anthony Rapisarda: “Ah, mentre gli altri discutevano di riunione o non riunione, loro nel frattempo decidevano. Bel modo di iniziare questa nuova unione. Speriamo bene.” Senza giri di parole, la domanda di questo attivista è chiara: chi ha deciso mentre altri erano all’oscuro?

Livio chiama in causa la candidata uscita sconfitta alle amministrative e si lascia andare: “La Adorno è attivista come gli altri. Eppure ancora si crede portavoce di non si sa cosa. Per ora è portavoce di una serie di menzogne. Questo incontro non è stato proposto ad alcuno. Quattro gatti si sono riuniti e si sono autolegittimati. Che lo facciano senza dire baggianate e bugie, perché questo gruppetto giallo sta nascendo già molto male.” Insomma, vorrebbe sapere, riguardo i fatti della nascita di un terzo meet up, se è vero il refrain dell’uno vale uno.

Mario Pastura, lapidario, cade dalle nuvole e scrive: “come attivista m5s catania desidero informarvi che nessuno mi ha invitato a questa pseudoriunione né di saperlo, lo apprendo adesso dal meetup”.

Chiare le rimostranze di Stefano Mortellaro: “A questo nuovo gruppo mancano, già da adesso, le caratteristiche che dovrebbero accomunare tutte le aggregazioni (gruppi) del m5s sul territorio: la trasparenza e la condivisione. Incontri e "volontà" segrete, comunicati stampa che dicono falsità e non vengono rettificati, post cancellati ("perché non c'è niente di normale in tutto quello che ho letto"), rifiuto di fornire un elenco di aderenti (ad ora lo si deve ipotizzare dal meetup nuovo di zecca) ... Non mi ha mai preoccupato il numero di meetup in una città, quanto una loro sana modalità di interazione e il rispetto dei princìpi fondanti del Movimento. Il "gruppo marrone" mi ha finora deluso su tutti i fronti.” Le parole d’ordine del M5S sono applicate?

Sconsolato il commento di Alessandro Trobia, che pone l’accento sull’immagine che offre il M5S di Catania: “State creando TUTTI VOI un casino. Viene creato il 3 gruppo che riunifica i due. BENE, i risultati della divisione si sono visti, allora decido di iscrivermi al terzo meetup e poi scopro che solo alcuni erano stati avvisati e che i precedenti gruppi continueranno ad esistere. C'è qualcuno tra voi con un po' di sale in zucca che capisce quale tipo di immagine TOTALMENTE NEGATIVA state dando all'esterno.”

Alessandro Messina invece analizza la cronologia degli avvenimenti e muove accuse anche alla stampa che secondo lui, ha scritto falsità: “Si è formato un nuovo gruppo composto da alcuni componenti di questo gruppo e altri del gruppo verde. La stampa ha ripreso la notizia lasciando intendere che il gruppo derivi dalla FUSIONE dei due gruppi preesistenti. FALSO! Non c'è mai stata una assemblea congiunta dei due gruppi dove si sia parlato o si sia votata la riunificazione. Bisognerebbe capire se la stampa si è inventata questa formula della "fusione" di sana pianta o se è stata a loro comunicata (in malafede, a questo punto) in questi termini dai componenti del nuovo gruppo. In quest'ultimo caso sarebbe solo uno SPOT per adescare quei movimentisti che vogliono un gruppo unico (che, se non si conosce la cronistoria dei fatti, è la scelta istintivamente più giusta) Far parte di quel gruppo non significherà far parte del gruppo unico e riunificato di Catania ma semplicemente far parte del TERZO gruppo di Catania. Si chiamerà giallo, marrone, fuxia ... non lo sappiamo ancora. Così come non sappiamo ancora chi fa parte di quel gruppo e non sappiamo ancora se siano stati loro o meno a comunicare alla stampa che il gruppo nasce dalla fusione dei due. Purtroppo queste domande non hanno ancora trovato una risposta nonostante siano state poste. Sicuramente tra chi legge questo post c'è chi conosce la risposta ma, per motivi che ignoro, preferisce tacere.”

 

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php