Live Sicilia

Idee contro la crisi

Lo Yoga si fa al parco


Articolo letto 2.941 volte
Catania, giovanna calì, Villa Bellini, yoga, Zapping

Passeggiando alla Villa Bellini o al Parco Gioeni il sabato mattina potreste imbattervi in una visione particolare.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Per vivere a Catania, serve anche l’arte d’arrangiarsi con fantasia e stile e sono queste le qualità che distinguono Giovanna Calì, giovanissima insegnante di Yoga. La 28enne s’è guardata intorno ed ha considerato come tanti, che la crisi economica sta tormentando le tasche e le anime dei catanesi ed ha trovato il modo di alleviare la depressione andante, organizzando dei corsi di yoga all’aperto. Le lezioni, si svolgono una volta la settimana, il sabato mattina alla Villa Bellini ed al Parco Gioeni, il tetto dell’aula è il cielo terso di questo periodo estivo ed il pavimento è la soffice erba. Ovviamente per far sì che chiunque potesse partecipare, la maestra Calì ha pensato di preparare un pacchetto lowcost per chiunque voglia avvicinarsi a questa disciplina orientale. Il corso lowprofile proposto a prezzi popolari ha la durata di un mese e comprende quattro lezioni: il costo (di tutto il pacchetto) è di appena 25 euro. Al termine di una delle sue lezioni abbiamo intervistato la giovane insegnante che ci ha spiegato le origini di questa curiosa iniziativa.

Come le è venuta l’idea di proporre queste lezioni particolari di yoga?

Sicuramente questa, vuole essere un’opportunità, perché da la possibilità di far conoscere lo yoga ad un maggior numero di persone, perché insegnare all’aperto, permette di abbattere i costi delle spese. Ma la cosa più bella è che ci permette di vivere appieno l’esperienza yoga, perché il viaggio interiore viene fatto a contatto sia con il nostro io, sia con lo spazio naturale intorno a noi. Invece di fuggire la città, cerchiamo di trovare con essa un’armonia. Molti non pensavano che fare yoga in pubblico sarebbe stato egualmente rilassante ed invece alla fine della lezione, si sono ricreduti, perché mi hanno confidato che l’esperienza è ancor più rilassante di quella fatta al chiuso d’una palestra.

Come si svolge la lezione?

Le mie lezioni durano un’ora e mezza ed inizio sempre con mezz’ora di “pranayama” (è una tecnica di controllo ritmico del respiro n.d.r.), che migliora il modo di respirare di chi lo pratica.

Quali i benefici?

Lo yoga aiuta a far diminuire le nevrosi e lo stress, oltre a correggere i disordini posturali, insomma è un correttivo salutare, perché sono tante le piccole cose che inconsapevolmente facciamo ogni giorno e che ci portano a vivere peggio di come potremmo, sia fisicamente, che emotivamente. L’insonnia, l’ansia, il panico, che magari accompagnano le nostre vite, sono corretti da una buona pratica dello yoga e gradualmente questi disturbi, sono vinti. Già nel giro di un mese, se il “pranayama” che io spiego a lezione, viene ripetuto anche a casa come esercizio, i risultati sono visibili. Inoltre, tante volte lo yoga è anche la cura per le emicranie croniche.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento