Live Sicilia

ALIGRUP

Global Service: nove mesi
e nessuna notizia della Cigs


Articolo letto 1.976 volte
aligrup, cassaintegrazione, cigs, Global Service, Economia

La dura vicenda di Aligrup si colora di tinte sempre più fosche: la cgis per i lavoratori dell’indotto non è stata ancora approvata. Nessun decreto dopo ben nove mesi. I lavoratori non escludono “gesti eclatanti” finalizzati ad accendere i riflettori sul destino dei lavoratori dell’indotto. La Cisl denuncia: “Una situazione vergognosa, serve l’impegno di tutti”.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA. Per i dipendenti della Global Service la cigs è un miraggio. La dura vicenda di Aligrup si colora di tinte sempre più fosche: la Cigs per i lavoratori dell’indotto non è stata ancora approvata. Nessun decreto dopo ben nove mesi. La riunione di oggi con l’amministratore delegato della società è stata caratterizzata, come raccontano i lavoratori, da toni accesi legati a filo doppio dall’assenza di novità dal fronte ministeriale. Al centro della riunione, come avviene da mesi, l’incognita legata alla Coop e il conseguente destino dei lavoratori della logistica. In attesa che il nodo si sciolga, rimane un problema non da poco: gli arretrati. Il 25% dello stipendio di novembre arrivato ieri: è una goccia in mezzo al mare. “L’amministratore delegato ci ha detto a chiare lettere che non ci sono soldi”, così Sergio Pulvirenti, lavoratore Global, sintetizza a LiveSiciliaCatania l’esito della riunione di oggi. Poi un sacrosanto sfogo: “Non abbiamo nulla in mano. Né la cassa integrazione né gli stipendi: solo parole e giustificazioni”.

A fronte di una situazione così delicata, non è possibile escludere che i lavoratori mettano su altre proteste. Lo dice lo stesso Pulvirenti: “Serve, forse, un gesto eclatante? Finora siamo stati molto civili, ma abbiamo bisogno di certezze. Siamo esasperati”. Sulla difficile situazione di Global Service è intervenuta pure la Cisl. “La complessità della crisi Aligrup emerge ogni giorno di più: la vicenda legata agli ammortizzatori sociali per i lavoratori delle aziende dell'indotto, in particolare della Global Service è la chiara dimostrazione che per dare risposte concrete ai lavoratori e alle loro famiglie serve un impegno straordinario da parte di tutti i soggetti istituzionali coinvolti a tutti i livelli”.

Si legge ancora nella nota del sindacato: “Con enorme rammarico, soprattutto per i tanti lavoratori in attesa da oltre nove mesi di un sostegno al reddito, purtroppo riscontriamo che grazie alla nostra denuncia di qualche giorno fa è venuto fuori che la cassa integrazione straordinaria di Global Service non è stata ancora approvata dal ministero del Lavoro”. Per la Cisl “è vergognoso che la cassa integrazione straordinaria, che inizia a settembre 2012, ancora dopo 9 mesi non sia ancora stata decretata”. “Questa è la prova – si legge anocra nella nota- dell'importanza che ha il confronto tra tutti i soggetti interessati (Inps, Ufficio del lavoro, azienda e sindacato) per fare tutte le verifiche e mettere ognuno il proprio pezzo di responsabilità e competenza per far arrivare i soldi alle famiglie dei lavoratori”. “In un momento così delicato, dove la disperazione sociale ha raggiunto livelli elevati, serve l'impegno da parte di tutti per garantire al massimo il salario e le prospettive dei lavoratori”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento