Live Sicilia

AMMINISTRATIVE

Uniti per Mineo
Aloisi pronta alla sfida

VOTA
2.2/5
5 voti

anna aloisi, Catania, Elezioni amministrative 2013 catania 26 comuni, mineo, uniti per mineo, Politica
MINEO - Anna Aloisi, giovane avvocato è una dei tre candidati di Mineo, si presenta forte della sua passione civile con la lista civica “Uniti per Mineo”.

Come giudica la passata amministrazione?

Premetto che non mi piace parlare male degli altri, ma devo constatare che l’attuale situazione di Mineo è di grande degrado, è un comune spento che si avvicina all’oblio. In questi anni è venuto a mancare l’entusiasmo ed è quasi fisiologico che dopo diciotto anni l’entusiasmo e la voglia di fare diminuiscano. Ci vuole il nuovo che con determinazione e volontà di fare e nuove idee, rinnovi tutto e faccia sì che Mineo possa cambiare in meglio.

La prima cosa che farebbe nel caso fosse eletta?

Il motivo è quello che mi ha portato a scendere in campo e la prima cosa che vorrei riuscire a fare, è quella di interrompere la vena migratoria, che ha determinato la scomparsa di intere famiglie, che si sono allontanate da Mineo, senza contare i giovani che abbandonano la loro terra. Voglio evitare che questo continui ad accadere, innanzitutto utilizzando quegli immobili comunali che sono quasi al servizio degli amministratori, invece noi vogliamo metterli a servizio della gente. Per aiutare i giovani, vogliamo anche aprire uno sportello per l’imprenditoria, che favorisca le attività di chi vuole intraprendere, dopodiché intenderemo dare per tre anni a titolo gratuito un immobile comunale e poi utilizzare i fondi di garanzia sempre a favore dei giovani, che così potranno presentarsi a chiedere i finanziamenti alle banche, come se fossero accompagnati per mano dal sindaco. Inoltre, prometto fin da ora, che eletta dedicherò il mio tempo esclusivamente a fare il sindaco, perché Mineo ha bisogno di un sindaco a tempo pieno.

Come vi relazionate con il CARA che si trovo sul vostro territorio?

Pensiamo che il CARA sia una risorsa, ha dato la possibilità a duecento giovani di poter lavorare. Visto che noi siamo stati favorevoli all’accoglienza, il mio obiettivo e di far sì che come a Lampedusa anche qui arrivino dei finanziamenti straordinari e ci sia una decurtazione delle tasse e su questo è certo che batterò i pugni sul tavolo col governo centrale. Questo darebbe maggior respiro ai nostri cittadini.

Circa il comparto agricolo pensa a dei provvedimenti?

L’agricoltura è una delle attività principali che riguardano il nostro paese. Noi partiremo dalle cose minime e cioè migliorare sistemando le strade di accesso alle campagne. Per il resto, vogliamo trovare coi cittadini le soluzioni ai problemi che hanno e perciò saremo pronti ad ascoltarli in ogni momento.

Via le province, dovrebbero arrivare presto i consorzi di comuni, Mineo che farà?

Penso che per poter risolvere i problemi, non bisogna avvicinarsi solo a chi più facilmente si conosce, invece bisogna unirsi tutti insieme e collaborare per fare in modo che questi consorzi, possano essere vicini ai cittadini.

Ottocento voti su cinquemila al M5S alle ultime elezioni politiche a Mineo, temete il fenomeno Grillo?

A livello nazionale può spaventare questo fenomeno, ma in un’elezione amministrativa il giudizio della gente, saprà di sicuro discernere e pertanto sceglieranno chi sanno che davvero può fare qualcosa per Mineo ed io mi fido della gente, perché a Mineo mi conoscono tutti.

 

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php