Live Sicilia

CALCIO E SOLIDARIETA'

"Diversamente vicini"
Una partita per i rifugiati

VOTA
0/5
0 voti

caltagirone, Catania, sport e solidarietà, Zapping
CALTAGIRONE - Il calcio ancora una volta mezzo di solidarietà. Ieri il gruppo informale Muoviti Sicilia ha organizzato una partita ospitata nel centro sportivo ASD USA sport a Caltagirone. Si tratta del primo evento del progetto "diversamente Vicini" che ha per protagonisti i beneficiari dello S.P.R.A.R (Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati). All'iniziativa hanno partecipato oltre a giovanissimi spettatori anche i dirigenti del centro di accoglienza, le istituzioni locali, nella persona del Sindaco della città di Caltagirone Nicola Bonanno, dell'assessore Giuseppe Marranzano e dell'assessore Marta Bellissima; i quali, con la loro presenza, hanno dato prova di grande sensibilità al problema dell'integrazione.

Muoviti Sicilia è il gruppo informale che si è fatto promotore dell'iniziativa, nato per volontà di giovani caltagironesi di età compresa tra i 17 e i 30 anni; i quali hanno dato vita al Progetto “ Diversamente Vicini” finanziato nell’ambito del Programma Gioventù in Azione dall'Agenzia Nazionale per i Giovani , organismo pubblico, vigilato dal Governo Italiano e dalla Commissione Europea. Tale progetto ha come Obiettivo la promozione dell’ l'integrazione sociale degli immigrati della nostra città; nato dall'esigenza di evitare la marginalizzazione di una categoria socialmente svantaggiata.

Carola Di Benedetto, rappresentante legale del progetto, dichiara: " Il gioco del pallone ci è sembrato la perfetta allegoria del rispetto: dell’ avversario, delle regole, del valore del gioco di squadra; ecco le motivazioni che ci hanno spinto nella scelta, come prima manifestazione del progetto, di una giornata sportiva .Obbiettivo dell’evento è stato quello di stimolare e sviluppare la capacità di vivere in un gruppo, di sentirsi parte integrante e attiva di un contesto sociale, di sapersi riconoscere, tra chi non si è mai visto sapendo di consumare passioni comuni che non dividono ma uniscono. Visti i risultati non possiamo che sentirci assolutamente soddisfatti."

Flavia Sgarlato, membro del gruppo"MuovitiSicilia" dichiara: "Ringrazio tutti coloro che oggi hanno preso parte alla partita di calcio,oltre che le Istituzioni e i beneficiari del progetto; giovani che come noi hanno voglia di raggiungere degli obbiettivi concreti nella vita, ma che non hanno le stesse opportunità; e noi , nel nostro piccolo faremo il possibile per ridurre il più possibile questo gap."


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php