Live Sicilia

Il nuovo assetto societario

Cosentino, Bonanno, Milazzo:
un tris al fianco di Pulvirenti

VOTA
5/5
2 voti

antonino pulvirenti, catania calcio, pablo cosentino, torre del grifo, Sport
Un momento della conferenza stampa

Un momento della conferenza stampa



TORRE DEL GRIFO – “Abbiamo voluto riformulare l’assetto societario, eliminando la figura del Direttore generale che avesse la funzione di tuttologo. Un ruolo che nel calcio moderno ormai quasi non esiste più”. Queste le parole d’esordio del presidente del Calcio Catania, Antionino Pulvirenti, nel giorno della presentazione del nuovo Consiglio d’amministrazione della società etnea. Ebbene al fianco del numero uno rossazzurro d’ora in avanti ci sarà una vera e propria triade, composta dalle figure del neo vicepresidente Pablo Cosentino, a cui è stata affidata la programmazione strategica del club, di Pippo Bonanno, uomo esperto e fidato del presidente Pulvirenti, promosso all’interno del Cda e confermato a pieni voti come responsabile dell’Area tecnica; insieme a loro c’è Carmelo Milazzo, già con un ruolo amministrativo importante in società, nominato a sorpresa nuovo Amministratore delegato rossazzurro durante la presentazione dallo stesso Pulvirenti.

Delineata, dunque, la nuova struttura societaria del Catania a 48 ore di distanza dall’addio di Sergio Gasparin. “Una nuova governance – ha sottolineato il presidente rossoazzurro, raggiante e soddisfatto del nuovo Cda – a partire dalla figura di Pablo Cosentino, grande esperto di calcio che conosco da tempo e di cui ho sempre apprezzato le capacità, che avrà un ruolo operativo e che d’ora in poi lavorerà esclusivamente per il Calcio Catania. Pippo Bonanno, invece, ha meritato ampiamente la riconferma alla luce di una gestione tecnica perfetta, lavorando in silenzio e senza troppi proclami come nel suo stile. Da oggi in poi nell’amministrazione societaria – ha rimarcato Pulvirenti – entra a pieno titolo anche Carmelo Milazzo, figura che conosce bene la storia e la realtà del Catania e che ha sempre lavorato bene, a cui è stato affidato un ruolo amministrativo che prevede maggiori responsabilità.”

Pablo Cosentino, apparso pacato ma al tempo stesso raggiante per il nuovo incarico, che non avrà - al momento - partecipazioni azionarie nel Calcio Catania, ha rinunciato al suo incarico Fifa per dedicarsi alle vicende rossazzurre. “Cercavo nuovi stimoli, una nuova sfida e credo fermamente nel progetto Catania. Ho avuto modo di apprezzare il lavoro svolto sin qui dalla società e da oggi mi tuffo in questa nuova avventura. Per ogni decisione – ha chiarito il vicepresidente etneo – c’è sempre un prezzo da pagare, rinunciare al mio status di agente Fifa era la conseguenza di questo nuovo incarico. Cambierà totalmente il mio lavoro quotidiano, adesso incentrato esclusivamente sugli interessi della società. L’affare Leto – ha chiosato Cosentino – non è stato determinante per quel che riguarda la decisione del presidente Pulvirenti di farmi entrare in società, in passato col Catania erano stati messi a segno altri colpi importanti, come ad esempio quelli di Silvestre, Barrientos e Castro.”

Orgoglioso ma come di consueto di poche parole Pippo Bonanno: “Questa è la gratificazione più importante che il Catania potesse regalarmi. Sono felicissimo e continuerò a lavorare per questa società come ho sempre fatto.” In merito all’inserimento in prima squadra di alcuni giovani ed alle numerose comproprietà e prestiti, Bonanno ha chiarito che “tre giocatori della Primavera rossazzurra, che è approdata alla pool scudetto, potrebbero essere integrati in prima squadra a partire dal ritiro estivo, mentre le varie compartecipazioni e situazioni che riguardano i giocatori di proprietà del Catania, che hanno vissuto esperienze in altre squadre, saranno chiarite nelle prossime settimane. Sui rinnovi di Almiron e Bellusci si sta lavorando affinché si arrivi ad una soluzione positiva.”

Il presidente Pulvirenti ha anche ufficializzato la data d’inizio del ritiro estivo: raduno fissato la sera dell’11 luglio. Inoltre, il main sponsor a partire dalla prossima stagione non sarà più Arancia rossa di Sicilia.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php