Live Sicilia

L'invio degli ispettori

I vertici del Bellini a Crocetta:
"Si accerterà la legalità dell'ente"

VOTA
0/5
0 voti

bellini, Catania, crocetta, teatro bellini, Cronaca
CATANIA - Nota del commissario straordinario Enzo Zappulla e del sovrintendente Rita Gari Cinquegrana sull’invio degli ispettori da parte della Regione Siciliana.  "Ringraziamo il Presidente Crocetta – che sappiamo da sempre impegnato sul piano della legalità – per l’annunciato invio al Teatro Bellini degli Ispettori regionali, i quali potranno acclarare come la vicenda degli straordinari e degli appalti irregolari siano riferiti all’arco temporale 2006-2009, come peraltro si evince dal comunicato stampa diffuso dalla Procura della Repubblica di Catania, e quindi a gestioni precedenti che nulla hanno a che fare con l’attuale gestione.

Potranno inoltre accertare il nostro impegno per la legalità, con l’evidente e decisa inversione di tendenza che l’attuale gestione conduce sin dal suo insediamento. Un cambio di passo che ha portato da un lato all’eliminazione degli “straordinari”, e in generale degli sprechi, nonché alla rigorosa applicazione delle normative che regolamentano le procedure d’appalto, e dall’altro lato alla rinascita culturale del nostro Teatro con le presenze prestigiose negli ultimi due anni di grandi nomi del panorama internazionale (da Yuri Temirkanov ad Antonio Pappano, da Dario Fo a Uri Caine, Daniil Trifonov, Giovanni Sollima solo per citarne alcuni).

Risultato che ha consentito di recuperare i 930 abbonati persi nella gestione cui fanno riferimento i fatti contestati dalla Magistratura e anzi di raddoppiarli, per l’entusiastica adesione dell’intera Città che si è riappropriata del Teatro e dell’orgoglio di sentirsi rappresentata nel nome del Cigno. Adesione che si è ulteriormente concretizzata con la presenza nelle ultime due stagioni artistiche di circa 50 mila tra bambini e ragazzi delle scuole di tutta la Sicilia e le migliaia di presenze per le altre attività promozionali (prove aperte, mostre, Cineopera, ecc…) previste dallo Statuto dell’Ente e finalmente realizzate grazie a questa Amministrazione.

Risultato straordinario che va riconosciuto soprattutto alla stragrande maggioranza del personale del Teatro Bellini il cui nome e il cui prestigio, riconquistato faticosamente negli ultimi due anni, non può essere contaminato né da false e generiche insinuazioni di chi vorrebbee strumentalizzare l’operazione di “pulizia” dell’Autorità Giudiziaria né dallo scorretto operato di un limitato numero di dipendenti contro i quali l’Amministrazione del Teatro ha peraltro tempestivamente avviato un’attività di indagine finalizzata all’adozione delle sanzioni del caso".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php