Live Sicilia

Raddoppio ferroviario

Rfi valuta proposta del Comune
Stancanelli: ”Prima vittoria”

VOTA
5/5
1 voto

Catania, Raddoppio Ferroviario, regione, rfi, Cronaca
CATANIA -  “L’ufficializzazione di RFI della sospensione delle vecchie progettazioni che avrebbero ferito mortalmente il cuore e la storia di Catania e la presa d’atto della validità della nostra proposta alternativa è solo una prima vittoria delle nostre ragioni, che sono poi quelle dei cittadini di Catania”. Lo ha detto il sindaco Raffaele Stancanelli commentando l’esito dell’audizione del Comune di Catania rappresentato dall’assessore alla mobilità Santi Cascone, di RFI, del governo regionale, delle categorie e degli ordini professionali da parte della commissione parlamentare territorio e ambiente dell’Ars che si è svolta oggi a Palermo sul raddoppio della tratta ferroviaria Zurria-Acquicella.

In quella sede l'ing. Milione di RFI ha comunicato che entro il 15 luglio verrà consegnato uno studio comparativo tra la proposta precedente e quella alternativa presentata nei mesi scorsi dall’Amministrazione Comunale di Catania, ribadendo che la progettazione e' attualmente sospesa perché il Comune e la Sovrintendenza hanno bloccato la possibilità a RFI di effettuare le introspezioni geognostiche per la presenza di reperti archeologici nel sottosuolo.

“Finalmente –ha detto il sindaco Stancanelli- sia Rfi che l’assessore regionale Bartolotta hanno preso atto che dovrà essere trovata una soluzione progettuale condivisa dal Comune, dai territori, dalla sovrintendenza, ragione per cui abbiamo redatto una proposta progettuale alternativa, tecnicamente possibile ed economicamente sostenibile in grado di interpretare i bisogni dei cittadini e di soddisfare quelli del territorio. Catania con le proteste dei suoi cittadini, i contributi delle organizzazioni sociali e le proposte alternative dell’Amministrazione Comunale ha saputo farsi valere nell’interesse del suo sviluppo. Dunque -ha concluso Stancanelli- ben venga il raddoppio ferroviario ma con la salvaguardia del patrimonio storico architettonico, archeologico, ambientale e della mobilita' sostenibile dei cittadini nel territorio”. Durante l’audizione del Comune, l’assessore Cascone ha illustrato alla Commissione parlamentare il documento.

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php