Live Sicilia

CLAUDIO CORBINO

"Casa del volontariato,
Bianco arriva in ritardo"


casa del volontariato, corbino, stancanelli, Politica
Catania - In merito alla proposta avanzata dal candidato sindaco Enzo Bianco sulla realizzazione di una “Casa del Volontariato con sede in una struttura comunale e con impiegati dedicati all’espletamento delle pratiche burocratiche", il coordinatore del movimento civico "Tutti per Catania", Claudio Corbino precisa che: "la proposta del candidato Enzo Bianco di creare una 'Casa del volontariato' arriva in netto ritardo. Già da tempo, infatti, l’amministrazione Stancanelli ha avviato le pratiche per ristrutturare Villa Fazio a Librino, trasformando così un simbolo di degrado e trascuratezza in un luogo nel quale le associazioni possono incontrarsi e promuovere attività di socializzazione e incontro per ragazzi e famiglie.

Il Sindaco Stancanelli ha già ottenuto nell’ambito del Piano Integrato di Sviluppo Urbano un finanziamento ed espletato la gara per l’affidamento dei lavori di ristrutturazione dell’immobile. Inoltre, sono in corso gli acquisti delle attrezzature tramite CONSIP, mercato elettronico, e sta per essere chiusa la gara per i servizi che ne accompagnano l’avvio. Bianco, ancora una volta, dimostra di non avere idee chiare o perlomeno di averne davvero di poche, se è vero come è vero che dopo le promesse sul nuovo stadio a Librino, la clamorosa gaffe relativa alla task force sul lavoro, si prende meriti su un'altra iniziativa dell’amministrazione Stancanelli che da cinque anni lavora per il bene di Catania".

La replica del Pd. Dichiarazione del vicepresidente del Consiglio comunale Carmelo Sofia (Pd) sulle affermazioni di Corbino a proposito della Casa del Volontariato


Il petulante Corbino continua a non azzeccarne una. Il sen. Bianco ha infatti parlato di far rivivere quella stessa struttura di servizio al Volontariato che esisteva già ai tempi della sua sindacatura, quando Catania era ancora una città civile, non ancora umiliata dalle degradanti amministrazioni susseguitesi negli ultimi 13 anni.

Stancanelli, però, è sotto elezioni e deve inaugurare l’inaugurabile – persino, come oggi, piazze incomplete – ed è costretto a continuare a coniugare verbi al futuro a causa dell’estrema modestia della sua amministrazione. Infatti, è costretto a dire  Corbino, il sindaco uscente “ha avviato le pratiche” per questa supposta “Casa del volontariato” – di cui nessuno tra gli operatori del Terzo settore mostrava di sapere nulla - e la gara “sta per essere chiusa”. Cioè, in soldoni, Stancanelli  non ha fatto nulla. Come avviene del resto dal primo giorno della sua sindacatura. I Catanesi lo sanno e la prova sta nel fatto che il volto di Stancanelli non appare nei suoi manifesti elettorali. E dai sondaggi commissionati dallo stesso Pdl, il sindaco uscente nella fiducia dei catanesi risulta ben venti punti sotto Bianco. Perché Bianco ha fatto, Stancanelli dice soltanto che farà.



/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php