Live Sicilia

PARTITO DEMOCRATICO

E' scattata l'ora del "Big Bang"
Renziani pronti alle comunali

VOTA
3.7/5
3 voti

bin bang, Catania, faraone, letta, partito democratico, pd, renziani, vullo, Politica

Da destra: Amanda Catania, Giulio Seminara, Davide Faraone, Mauro Mangano



Catania. Nasce l’associazione “Big Bang Catania”.
I renziani catanesi non sono impreparati alle amministrative, anzi, già guardano alle politiche. Nelle ore in cui, a Roma, nasce il governo Letta, a Catania i renziani presentano l’associazione “Bing Bang”. ”Noi non stiamo strutturando una corrente - precisa il deputato nazionale, Davide Faraone- ma una associazione finalizzata ad aggregare tanti cittadini che sono stati lontani da una politica brutta. Ci rivolgiamo a chiunque: società civile, giovani, donne che non si rivedono nei partiti tradizionali, compreso il Pd.” Insomma, ripartire dal programma di Renzi alle primarie e guardare al dopo Letta. “Questo governo era l’unico possibile in questa legislatura, - prosegue Faraone- l’alternativa erano semmai le elezioni (come noi renziani abbiamo sempre detto)”. Secondo il deputato: “Bisognava effettuare una scelta rapida, invece, il mio partito, il Pd, ha perso tempo. Adesso occorre sostenere Letta, questa esperienza di governo deve durare poco, giusto il tempo di una riforma elettorale che consenta a chi si chi vince di avere una maggioranza qualificata in entrambe le Camere e affrontare l’emergenza economica. Chiusa questa parentesi si deve tornare al voto”.

Più imminente, invece, l’appuntamento con le amministrative. “Daremo un grossissimo apporto alla coalizione di Enzo Bianco” dice il deputato regionale e neorenziano, Gianfranco Vullo. “Abbiamo tra le nostre fila diversi candidati al consiglio comunale, ci sono tante donne e soprattutto tanti giovani sotto i trent’anni”. Poi una proposta. “Chiederemo a Bianco di creare un assessorato alla Gioventù perché crediamo che questo possa dare una spinta non solo al centro sinistra ma al rinnovamento della politica”. In questo momento, però, quello che preoccupa maggiormente Vullo è la politica del governo regionale. “Sono giorni difficili- spiega Vullo ai microfoni di LiveSiciliaCatania- in queste ore si sta lavorando per il bilancio e la finanziaria. I problemi sono tanti, dagli esodati alla formazione”. “Io penso che l’assessore Bianchi e il Presidente Crocetta possano ottenere buoni risultati nonostante la gravità della situazione”.

All’iniziativa ha preso parte Enzo Napoli, il coordinatore dell'esecutivo regionale e del comitato di coordinamento etneo del Partito Democratico che ha sottolineato l’importanza dell’apporto dell’area Renzi, determinante per la lista del partito alle amministrative. E sulla coalizione Napoli ha affermato: “Siamo riusciti a fare un mezzo miracolo mettendo insieme una coalizione che va dai Comunisti Italiani all’Udc”. Insomma, vista la delicatezza della fase si tenta di puntare all’unità. Giulio Seminara, coordinatore dell’area Renzi etnea, ha un’idea ben precisa del modo in cui i rapporti tra i componenti della coalizione di centrosinistra dovranno essere gestiti. “Mi aspetto che siano molto più coinvolti i giovani che non il Forzese di turno o tutti quelli che in passato sono stati assessori nelle giunte di centrodestra”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php