Live Sicilia

FONDI PER LA CULTURA

Teatro, incontro positivo
tra sindacati e Stancheris

VOTA
0/5
0 voti

bellini, Catania, Davide foti Cgil, stabile, stancheris, Teatro, Cronaca
Palermo. Teatri: l’assessore regionale al turismo ha incontrato i sindacati. Le segreterie provinciali (Palermo, Catania e Messina) di Cgil, Cisl e Uil e di altre sigle autonome sono state ricevute dal neo assessore Michela Stancheris. Lo hanno reso noto Davide Foti, segretario Generale Slc Cgil Catania e Giovanni Nicotra segretario Uilcom Uil. Un incontro “produttivo con grandi punti di convergenza politica e gestionale degli enti culturali”. Nonostante la scure incombente dei tagli al settore, qualche speranza sembra resistere. Le convergenze, emerse nell’incontro di oggi, tra assessore e sigle sindacali vanno in questa direzione. E Catania non fa eccezione.

Al centro della partita ci sono soprattutto la sopravvivenza del teatro Stabile e del teatro Bellini. Le proposte dei sindacati potrebbero essere la chiave di volta per il rilancio del settore. “Pubblico, Privato e Sociale sinergicamente coordinati per lo sviluppo e il rilancio”: questi i punti chiave. “Il governatore Crocetta, - spiegano i sindacalisti- che ha da sempre affermato di voler ricercare il primato della cultura, dopo la riconferma degli impegni e degli stanziamenti, potrebbe intestarsi l’obiettivo della ricerca delle sinergie necessarie e di tale opportunità il governo pare voglia farne tesoro”. Infatti, “nella giornata di oggi l’assessore Stancheris ha confermato la sua disponibilità, dimostrando di apprezzare le proposte del sindacato. E’ sulla necessaria operazione di rilancio della cultura che abbiamo sfidato il governo regionale e su questo terreno abbiamo trovato interlocutori attenti.” Finanziaria permettendo, il Politecnico del Teatro e della Musica potrebbe, insomma, diventare il fulcro del rilancio del settore. Davide Foti, ai microfoni di LiveSiciliaCatania, si dice “soddisfatto per la convocazione e per lo spirito di collaborazione mostrato dal governo regionale”. “Abbiamo trovato numerose convergenze – aggiunge Foti- è necessario riformare il settore senza penalizzare, però, i lavoratori”.

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php