Live Sicilia

Il giorno del dolore

Gli amici su facebook: "Ciao campione"

VOTA
0/5
0 voti

Catania, facebook, marco castro, paternò
PATERNO’ – “Il cielo sta piangendo”. Affidano il loro dolore a facebook gli amici di Marco Castro, alcuni addirittura hanno cambiato la foto sul profilo mettendo un nastro nero. E’ il giorno del cordoglio, del pianto e del lutto. Incredula la sua famiglia, sconvolta una città, senza voce tutta la curva sud del Paternò Calcio. Marco nel ruolo di centrocampista aveva sbalordito tutti per il suo talento: quei piedi che erano nati per indossare i tacchetti. Un cuore grande, immensamente grande. “Eri davvero una persona con il cuore d'oro - è il ricordo di un amico - una persona forte e determinata pronto a tutto, e sempre con quel sorriso gioioso con quella grande voglia di vivere”.

E insieme alla memoria, alla tristezza, c’è l’urlo disperato di chi non riesce ad accettare una fine così. Gli aggettivi sono inutili, non ce n’è uno adatto, che un cronista può scegliere, per raccontare e descrivere ciò che è accaduto. Un cugino butta una secchiata di benzina e accende il fuoco trasformando un corpo in una torcia umana. Non c’è spiegazione valida. “….ma purtroppo il destino ti ha strappato ad un ignobile gesto cosi crudele” è l’amaro sfogo su una bacheca facebook vicino alla faccia sorridente di Marco. ”Che crudeltà! Senza parole”. Appunto. Un post  riassume la rabbia di un’intera città: ”che bastarda di Vita cosi crudele”.

E’ in attesa di poter piangere su una bara e una lapide, l’estremo saluto lo hanno affidato alle pagine virtuali di Internet. “Riposa in pace caro amico mio ti voglio un sacco di bene… e non mollare mai, neanche da Lassu – scrive uno dei suoi amici più cari nel suo profilo - sei una roccia frate…”. Fratello, molti amavano chiamarlo così. “Ti voglio un bene Infinito fratello mio, riposa in pace. Dio sa quanto eri una persona cosi preziosa e buona dentro e fuori”. “Riposta in pace Marco, avversario di mille battaglie leali…” è il commento di un calciatore con cui si era sfidato molte volte in campo.

“Adesso sei tra gli angeli in paradiso”. C’è chi lo immagina già a giocare le sue partite di calcio tra le nuvole e con le ali. Il suo cuore ha smesso di battere, ma lui continuerà a vivere soprattutto nel cuore di Tiziana, la sua ragazza. Una coppia innamoratissima. L’abbraccio finale lo lasciamo a chi con lui ha vissuto l’esperienza unica degli spogliatoi: “quante cose passate insieme.. insieme a tutti i ragazzi.. partite.... risate... quanti ricordi.... ci mancherai tanto fratello Marco!!! riposa in pace.... Paternò oggi Piange... Ciao CAMPIONE!

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php