Live Sicilia

comunali, mascalucia

Catanoso lancia Cantarella:
"Progetto vincente e credibile"

VOTA
5/5
3 voti

comunali, fabio cantarella sindaco

Fabio Cantarella



CATANIA - “Sul progetto di Fabio Cantarella non c’è mai stato il minimo dubbio da parte del Pdl. Sosteniamo con convinzione il suo programma perché siamo persuasi che possa dare non solo un po’ di pulizia ed ordine al palazzo municipale, ma anche puntare sulle numerose opere e servizi di cui necessita la cittadina pedemontana”. L’investitura per il candidato sindaco Fabio Cantarella arriva direttamente dal deputato del Pdl Basilio Catanoso in un momento in cui serpeggiava un po’ di incertezza tra gli elettori di centrodestra in merito alla posizione assunta dal partito che a Mascalucia alle ultime elezioni politiche ha incassato il 29,4% dei consensi al Senato con 4460 voti e il 33% alla Camera con 4908 consensi. “Fidatevi: appoggerà il candidato Enzo Magra voltando le spalle a Cantarella” – giuravano alcuni candidati alla poltrona di consigliere comunale. “Non abbiamo avuto un solo istante di esitazione circa il convincente progetto di una persona assolutamente credibile ed affidabile come Fabio Cantarella – analizza Catanoso -. L’avvocato Cantarella rappresenta la sintesi ideale del nuovo che avanza con alle spalle un bagaglio importante in termini di esperienza e di contenuti da offrire per cambiare finalmente registro e far respirare una ventata di pulizia e trasparenza ad un paese che lo merita come Mascalucia”. Eppure non sono pochi coloro che dubitavano del pieno sostegno del Pdl alla “causa” di Fabio Cantarella. “Non abbiamo avuto dubbi sin dal momento in cui Fabio ha lanciato il programma e rilanciato la sua candidatura a sindaco. Il nostro è un sostegno al 100%, senza se e senza ma”. Per quale motivo secondo lei Cantarella non è riuscito a sfondare alle precedenti amministrative? “Il sindaco uscente di solito porta in dote un rilevante rapporto con la cittadinanza, ma oggi ha tutte le credenziali e le carte in regola per farcela”. Cosa spinge il Pdl a sostenere insieme alle liste civiche “Rilanciamo Mascalucia”, “Mascalucia finalmente libera” e “Scelta giovane”, il progetto di Cantarella? “Mi convince in particolare la voglia di essere trasparente e dare spazio finalmente alla meritocrazia, nonchè ai numerosi giovani che sostengono con forza e con idee brillanti il suo progetto”. A suo avviso con Cantarella Mascalucia si scucirebbe di dosso la fastidiosa etichetta di “paese dormitorio”? “Molti sono i comuni dell’hinterland che si portano dietro tale spiacevole definizione. La Regione da questo punto di vista ha delle responsabilità oggettive perché non è riuscita ad aggregare questi nuclei territoriali importanti alla città metropolitana. Il risultato è stato che spesso cittadine densamente abitate come Mascalucia vengono considerate dei sobborghi della città. Il progetto di Cantarella, a tal riguardo, scommette decisamente sul recupero dei giovani e dei beni a disposizione della cittadinanza”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php