Live Sicilia

EMERGENZA RIENTRATA

Etna, eruzione lampo
Aeroporto operativo

VOTA
4/5
14 voti

eruzione, etna, ingv, vulcano, Cronaca
ETNA. L'Etna si riaccende, ma per poche ore. E' infatti terminata l'undicesima eruzione del 2013.

16.44  Si è già conclusa l' undicesima attività eruttiva dell'anno sull'Etna. Anche questa, come la maggior parte delle precedenti, è stata un'eruzione-lampo che ha interessato il nuovo cratere di Sud-Est. Il rilascio di energia è stato comunque notevole, tanto che è ancora presente un'ampia colata lavica che si riversa nella Valle del Bove. Conclusa l'emissione di cenere lavica, l'aeroporto di Catania resta operativo, mantenendo, per precauzione, due settori aerei chiusi fino alle 18.'emissione di cenere lavica dell'Etna non ha influito sull'operatività dell'aeroporto di Catania. Lo rende noto la Sac, la società che gestisce lo scalo di Fontanarossa, precisando che, anche dopo la conclusione dell'11esima eruzione dell'anno, per precauzione "i settori 1 e 4 dello spazio aereo rimarranno chiusi fino alle 18". "L'attività dello scalo - aggiunge la Sac - è limitata a una riduzione di flusso di 4 movimenti l'ora e si effettueranno decolli 'pista 8' e atterraggi 'pista 26' fino alle 18. Le limitazioni non comporteranno alcun disagio alla normale attività dell'aeroporto".




L'eruzione minuto per minuto.

14.00 E' ripresa una nuova fase esplosiva dal nuovo cratere di Sud-Est dell'Etna, con sbuffi di cenere e piccole esplosioni 'stromboliane'. L'attività, che è rimasta blanda nella notte, ha fatto registrare stamattina un graduale aumento nell'intensità e nella frequenza delle esplosioni. Il vulcano attivo più alto d'Europa emette forti boati, amplificati dalla Valle del bove, che si sentono anche nella periferia di Catania. Dal nuovo cratere di Sud-Est sono presenti spettacolari fontane di lava e c'é una copiosa emissione di cenere lavica, che si espande verso sud-est, tra Catania e Misterbianco. E' l'11esima eruzione dell'Etna nel 2013. Al momento, l'aeroporto Fontanarossa è operativo.

la foto dell'eruzione dell'Etna vista dall'Hotel Villa Ducale



15:15 Continua l'eruzione con forti boati. Prosegue anche l'emissione di cenere. Aeroporto Fontanarossa in stato di massima allerta.

15.30. L'emissione di cenere vulcanica dall'Etna "non incide sui voli da e per Catania Fontanarossa e lo scalo di Catania è pienamente operativo". Lo rende noto la Sac, società che gestisce Fontanarossa, che ha comunque insediato l'unità di crisi.

16.00: La Sac informa che, a seguito della riunione dell’unità di crisi alle 15.00 e della successiva comunicazione di fine emissione di cenere vulcanica, pervenuta con bollettino Ingv alle ore 15.27, si è stabilito quanto segue: i settori 1 e 4 dello spazio aereo rimarranno chiusi fino alle ore 18.00; l’attività dello scalo è limitata a una riduzione di flusso di 4 movimenti l’ora e si effettueranno decolli pista 08 e atterraggi pista 26 fino alle 18.00. Tali limitazioni non comporteranno nessun disagio alla normale attività dell’aeroporto.

L'esperto Marco Neri, vulcanologo Invg: "L'eruzione a cui stiamo assistendo riguarda il versante sud-est, i gas vulcanici questa volta,da quello che abbiamo monitorato fino ad oggi, hanno impiegato solo un giorno e mezzo per culminare in una vera e propria eruzione,mentre nelle ultime eruzioni l'energia si sprigionava dopo una preparazione di tre giorni.Quasi certa la caduta di cenere vulcanica nelle zone sud-est e problemi per il normale funzionamento dell'aeroporto Fontanarossa di Catania, anche se non è da escludere che l'eruzione potrebbe essere di breve durata. L'Ingv sta monitorando l'attività del vulcano, si attendono aggiornamenti".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php