Live Sicilia

E' ENTRATO IN FUNZIONE L'ALLARME

Rubano computer a Villa Cerami
Ritrovati dai militari in soffitta

VOTA
0/5
0 voti

carabinieri, Catania, giurisprudenza, università, villa cerami, Cronaca, Le firme
CATANIA - I Carabinieri hanno arrestato in flagranza di furto aggravato in concorso R.A., di 20 anni , e V.O., di 14 anni.  I due sono stati sorpresi nella notte all’interno della sede della Facoltà di Giurisprudenza di via Gallo mentre avevano già accantonato per trasportarli sette computer compresi di monitor, tastiera e stampante, per un valore complessivo di circa 1000 euro. Sempre la sede di Giurisprudenza era stata colpita solo pochi giorni fa da un evento analogo a seguito del quale erano spariti dall’ateneo altri sette computer ed uno scanner.

La tempestiva azione dei Carabinieri è stata determinata dall’intervento del sistema d’allarme di cui è dotata l’università che ha consentito ai militari di giungere rapidamente sul posto e cinturare l’obiettivo, impedendo la fuga dei malviventi costretti ad asserragliarsi nelle soffitte dello stabile. Ed è proprio qui che dopo più di un’ora di ricerche all’interno dell’ateneo i militari sono riusciti a scovare i due ladri che si erano nascosti fra scaffali e scatoloni. La refurtiva è stata restituita al responsabile dell’istituto di formazione. Il 20enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo, mentre il minore è stato accompagnato nel centro di prima accoglienza di Catania su disposizioni delle Autorità Giudiziarie competenti.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php