Live Sicilia

QUELLI DI GRANIERI

Giornata dell'Arcobaleno
al Cara di Mineo

VOTA
0/5
0 voti

arcobaleno, caltagirone, cara di mineo, Zapping

Un momento della Giornata dell'Arcobaleno



MINEO - È stato pienamente raggiunto l’obiettivo dell’integrazione interculturale fra gli alunni dell’Istituto Comprensivo Statale “Vittorino da Feltre” di Caltagirone e i bambini ospiti del Cara di Mineo che si era prefisso l’associazione culturale “Quelli che Granieri” organizzando “La Giornata dell’Arcobaleno”. Un’iniziativa che grazie alla piena sinergia fra i componenti dell’associazione, i tutor del Cara e gli insegnanti dell’Istituto “Vittorino da Feltre” ha coinvolto pienamente nelle attività ludiche anche i bambini ospiti del Cara che hanno vissuto dei momenti spensierati.

Alla manifestazione erano presenti oltre ai genitori dei bambini e agli insegnanti anche il sindaco di Caltagirone Nicola Bonanno, il presidente del Consiglio Luigi Giuliano e il consigliere Elisa Privi-tera.  “È un incontro che ci vede partecipi di una solidarietà che sembra nuova ma che ormai è senza ri-torno, tanta gente che viene come rifugiato, con contratto o come clandestino perché le frontiere sono aperte e la multietnicità ormai ha invaso il nostro territorio - spiega Gesualdo Orlano, dirigente scolastico dell’Istituto Vittorino da Feltre -. Con i paletti dell’accettazione e dell’accoglienza nel ri-spetto delle nostre regole e tradizioni dobbiamo far si che ci sia una maggiore giustizia sociale che non deprima i residenti e coloro che vivono nei nostri territori ma che promuova delle iniziative perché anche le altre comunità possano vivere in pace, avendo così i diritti fondamentali come noi e una distribuzione della ricchezza più equa per tutti”.

“È una giornata in cui c’è realmente l’espressione della volontà di integrazione voluta dall’associazione Quelli che Granieri e dalla scuola da cui si possono esprimere importanti senti-menti che riguardano la solidarietà verso chi è meno fortunato di noi - dichiara il sindaco Nicola Bonanno -. Una manifestazione che ha coinvolto le famiglie che si sono spese nel modo migliore per realizzare al meglio queste attività dimostrando il senso della cultura e dell’integrazione”.

Soddisfazione è stata espressa anche dall’organizzatrice della manifestazione Concetta Metrico, presidente dell’associazione Quelli che Granieri, che sottolinea “l’importanza di questa festa mul-tietnica, di un momento di aggregazione fra bambini di diverse culture permettendo loro di poter socializzare ma soprattutto di aver potuto regalare dei momenti di gioia ai bambini ospiti del Cara”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php