Live Sicilia

Il dopopartita

Maran: "Dato tutto"
Lopez: "Buon punto"

VOTA
0/5
0 voti

cagliari, catania calcio, diego lopez, maran, Sport
CATANIA. Maran ne è convinto: la squadra ha dato il massimo. C’è poco, eventualmente, da rimproverarsi: “Siamo usciti a testa alta dal campo. Non ho nulla da rimproverare ai miei calciatori. Chi è andato in campo ha dato il massimo anche se oggi non siamo riusciti a vincere. È stata una gara molto difficile perché di fronte ci siamo trovati un buon Cagliari. Nonostante le assenze, abbiamo provato sino in fondo di far nostro il risultato dando prova di maturità. Sarebbe un vero peccato dimenticare, da parte dei tifosi, ciò che abbiamo fatto quest'anno. Tutti avremmo voluto vincere oggi e questo i tifosi lo sanno e lo apprezzano certamente. Dietro siamo stati bravissimi a tenere alta la squadra ma il Cagliari si è chiuso bene nella sua metà campo, concedendoci poco. Nel finale, sono stati bravi Andujar e Marchese ad evitare il possibile gol-beffa di Thiago Ribeiro. Sono convinto che la mia squadra ha voglia di accelerare ed abbiamo ancora fame. Affronteremo la prossima trasferta in casa del Chievo con grande fiducia”.

- L'Europa? 

“Non l'abbiamo mai promessa ma abbiamo ancora voglia di correre e possiamo ancora sperare di raggiungere l'obiettivo ambizioso. Ma se non dovesse arrivare, non va dimenticato tutto ciò che di buono abbiamo fatto. A Verona sarà una tappa importante perché dovremo mostrare grande maturità e sciorinare una grande prestazione, col piglio giusto”.

- Castro un po' sottotono e giustamente sostituito.

“Ci sta che ogni tanto la prestazione non sia quella migliore. Bravo Keko che ha saputo sfruttare bene l'opportunità di giocare da titolare”.

Sul fronte opposto, queste invece le parole di mister Diego Lopez: "Torniamo a casa con un buon punto ma nel finale abbiamo sprecato a l'occasione per vincere la partita. Abbiamo preparato bene questa gara e ci aspettavamo un Catania così arrembante. Non siamo riusciti a far male con alcuni contropiede che andavano sfruttati meglio. Il discorso salvezza per io non è ancora chiuso, anche se ci manca pochissimo. Nelle restanti sette partite, dovremo cercare di ferie massimo e vincere quante più partite possibili. Domenica prossima contro l'Inter si potrebbe festeggiare la salvezza matematica contro l'Inter ed è vergognoso che dovremo giocare, ancora una volta, lontano da casa, a Trieste. Dopo l'infortunio di Pisano, ho inserito Cabrera che fa fatto bene la sua parte. la Catania e' molto bravo a ripartire ma siamo riusciti a trovare le giuste contromisure".

Restando in casa Cagliari, la diagnosi su Pisano è impietosa: si è rotto il perone. Per lui stagione finita. 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php