Live Sicilia

Verso il match del Massimino

Sergio Gasparin non si fida:
“E' un Cagliari determinato”

VOTA
0/5
0 voti

cagliari, catania calcio, gasparin, stadio massimino, Sport
CATANIA. Quella di domenica al Massimino è la classica partita da non sottovalutare. Lo sa bene “mago” Maran. Ma lo sa altrettanto bene pure il dg degli etnei, Sergio Gasparin, che raggiunto da Itasportpress.it preferisce subito mettere le cose in chiaro: “Altro che Cagliari in gita, mi aspetto un avversario determinato. La squadra sarda da gennaio in poi ha fatto benissimo e nell’ultimo turno di campionato ha dimostrato di essere in salute mettendo sotto con merito la Fiorentina. Bergessio dice che col Cagliari passa l’ultimo treno per l’Europa? La nostra classifica dice che non possiamo permetterci più passi falsi se vogliamo puntare al traguardo europeo, di conseguenza è obbligatorio fare tre punti contro i sardi”.

Ed il dirigente etneo apre il campo a quello che potrebbe essere il futuro non solo della Serie A ma anche della cadetteria. Un dibattito apertissimo sul quale, però, le idee sono tutt’altro che chiare: “Ci sono tre diverse strade – spiega Gasparin -: la prima è legata alla multi proprietà di seconde squadre; la seconda ipotesi è l’organizzazione di un campionato delle squadre riserve, progetto molto rapido da realizzare visto che la decisione spetta solo alla Lega di serie A. La terza soluzione prevede che la seconda squadra di A giochi in un campionato di Lega Pro. Io opterei, seguendo i modelli spagnoli e tedeschi, per la seconda squadra di club di A inserita nelle categorie inferiori. Una soluzione che potrebbe far maturare prima i nostri ragazzi visto che andrebbero a giocare in un campionato di grande competitività. Purtroppo ci sono resistenze dalla Lega Pro e della serie B e credo che per la prossima stagione la scelta più facile sarà quella del torneo riserve”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php