Live Sicilia

74enne travolto da treno

Suicidio o omicidio?
Indaga la Procura

VOTA
0/5
0 voti

Catania, procura della repubblica, suicidio o omicidio, Cronaca
CATANIA. Un suicidio legato alla crisi economica, ma dalle dinamiche un po' strane, o un omicidio per una lite improvvisa. Sono le due ipotesi al vaglio della Procura della Repubblica di Catania che indaga sulla morte di un uomo di 74 anni travolto in una stazione ferroviaria periferica di Catania da un treno diretto a Siracusa. L'uomo era il titolare di un piccolo bar nella stazione di Bicocca. Non sono stati trovati messaggi d'addio. Secondo i primi rilievi, eseguiti dalla polizia ferroviaria, l'impatto sarebbe avvenuto, verso le 6.30, immediatamente dopo la partenza del convoglio, con la parte posteriore della motrice che è stata sequestrata a Siracusa, dove è regolarmente arrivata perché il macchinista e il capotreno non si sono accorti di nulla. Gli investigatori stanno adesso cercando di ricostruire la personalità della vittima, interrogando amici, parenti e conoscenti e verificando le sue frequentazioni. Le indagini della polizia ferroviaria sono coordinate dal procuratore capo Giovanni Salvi e dal sostituto Salvatore Faro.

Alla indagini partecipa anche la squadra mobile della Questura di Catania in collegamento con il dipartimento della polizia ferroviaria di Palermo. Gli investigatori non escludono, al momento, alcuna pista. E aggiungono anche un'altra ipotesi che sembra essere quotata: quella dell'incidente. Gli investigatori, pur non escludendo alcuna tesi, ritengono poco probabile il suicidio: Paolo Nocella, 74 anni, negli ultimi periodi non avrebbe dato segnali di particolari tensioni. Stamattina, alle 6, aveva regolarmente aperto il suo bar senza che alcuno notasse stati d'animo diversi dal solito. Sembra che l'uomo avesse deciso di cedere l'attività per andare in pensione. Anche sull'omicidio ci sono perplessità perché, spiegano investigatori sul posto, nessuno ha notato 'capannelli' né liti prima della partenza del treno. La dinamica del tragico evento, comunque, al momento resta ancora un giallo perché non ci sono testimoni diretti. Agenti della squadra mobile e della polizia ferroviaria stanno cercando di verificare se nella stazione di Catania Bicocca il sistema di sorveglianza fosse attivo per visionare eventuali video registrati.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php