Live Sicilia

La sfida dell'Olimpico

Catania, Maran indica la strada:
"Non dovremo sbagliare nulla"


Articolo letto 1.287 volte
VOTA
0/5
0 voti

catania calcio, lazio, maran, serie a, Sport
TORRE DEL GRIFO (Mascalucia). Il Catania spera di trovare, dentro un ipotetico uovo di Pasqua, punti sonanti per continuare a sognare. I rossazzurri sfideranno, domani pomeriggio all’ “Olimpico” la Lazio, divenuta rivale diretta per un posto in Europa League. La vigilia è di quelle che… ti fanno tremar le gambe  ma gli etnei sono perfettamente consapevoli dei propri mezzi e se la giocheranno a viso aperto. Si torna in campo dopo la sosta ma, per far bene in terra capitolina, il Catania dovrà sfoderare una prestazione che sia figlia di quella contro l’Udinese. Il tecnico Rolando Maran, fresco di meritato rinnovo contrattuale, è apparso particolarmente concentrato stamattina in occasione della conferenza stampa pre-partita.

Qual è lo stato d’animo dei suoi ragazzi?

“Abbiamo lavorato bene in prospettiva della gara di domani e non nascondo di avere  ancora qualche dubbio sulla formazione che scenderà in campo dall’inizio. Sono ottimista”.

Il prolungamento del contratto, per lei ed il suo staff, è uno stimolo in più a far bene?

“ Le motivazioni sono le stesse di prima, anche se adesso ho la consapevolezza di un rapporto ulteriormente duraturo e, quindi, con programmazione a lungo termine”.

Quello di domani è un vero e proprio scontro diretto per l’Europa. Un’occasione forse unica.

“Non  possiamo sbagliare nulla se davvero vogliamo raggiungere l’obiettivo. Gli eventuali errori dovranno essere ridotti al minimo, mettendo in campo tutta la nostra grinta, la nostra tecnica e puntando sulla nostra organizzazione di gioco”.

- Quest’anno affrontate per la terza volta la Lazio: una volta è andata benissimo (4-0 in campionato) mentre nella seconda circostanza hanno avuto la meglio i biancocelesti (3-0 in Coppa Italia).

“Credo che ogni partita faccia storia a se. Siamo consapevoli di affrontare, sul suo campo, una squadra forte come la Lazio, ancora impegnata su più fronti (campionato, Europa League e Coppa Italia). Dobbiamo pensare a fare risultato domani, senza voltarci indietro a ricordare come sono andate le altre partite precedenti. Il Catania è una squadra competitiva , in grado di battere qualsiasi avversario”.

Maran e Petkovic sono, da molti addetti ai lavori, definiti le vere rivelazioni dell’attuale campionato!

“Fa piacere tutto questo ma lascio agli altri i giudizi. Qui a Catania stiamo facendo un lavoro straordinario grazie anche ad una perfetta organizzazione societaria, sotto tutti i punti di vista. E’ chiaro che il Catania sulla carta è considerato meno forte della Lazio ma sarà il campo a…parlare”.

Indisponibile solo l’acciaccato Almiron?

“Purtroppo si. Almiron non è convocato mentre Rolin  viene a Roma.

Quanto può incidere  in questa gara sull’esito finale?

“Vedremo. Tutti devono dare un contributo importante, sia chi comincia la gara che chi entrerà  a partita in corso”.

Come si affronta la Lazio?

“Dobbiamo giocare da Catania, senza snaturare il nostro gioco. In questo finale di campionato dovremo essere pronti e dare il massimo sino alla fine. In noi c’è la grande consapevolezza nei nostri mezzi. L’ho ribadito oggi  ai miei calciatori”.

- Nella Lazio è nuovamente disponibile Klose.

“La squadra laziale dispone di un parco attaccanti di notevole caratura. A seconda di chi gioca, cambia caratteristiche ma non il potenziale offensivo”.       


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php