Live Sicilia

"UNITI SI VINCE"

Gravina, il centrosinistra
si stringe attorno a Nicolosi


Articolo letto 2.927 volte
VOTA
4.1/5
17 voti

centrosinistra, claudio nicolosi, comunali, gravina, Politica

Incontro del centrosinistra



GRAVINA DI CATANIA - “Claudio Nicolosi non può che essere il sindaco ideale dei gravinesi per la sue capacità risolutive e per la voglia di cambiare davvero le sorti della cittadina etnea”. Nitido e risoluto il messaggio a poche settimane dalle amministrative che chiameranno i cittadini gravinesi alle urne. Se a Mascalucia la lista Il Megafono ha risposto picche all’alleanza con il Pd e il centrosinistra, a Gravina la musica sembra ben diversa. Martedì 26 marzo, nella sede del vecchio municipio di Gravina, si è riunito il “gotha” del centrosinistra gravinese.

Nell’occasione la lista Il Megafono ha fatto sentire la propria voce chiedendo a tutte le forze del centrosinistra di restare “unite e compatte per promuovere finalmente il cambiamento”. Ad alimentare il briefing, ricco di argomenti e stimoli per il candidato alla poltrona di primo cittadino gravinese, sono stati il coordinatore provinciale del Megafono, Giuseppe Caudo, i deputati regionali Gianfranco Vullo ed Anthony Barbagallo, assieme ad altri esponenti del Pd locale. L’obiettivo principale del meeting? Fare quadrato attorno ad una sola candidatura a sindaco: quella di Claudio Nicolosi. “I gravinesi ci chiedono azioni di cambiamento, unità d’intenti e soprattutto il rinnovamento politico. Claudio Nicolosi - sottolinea Caudo - gode già del sostegno di tre liste, quella a lui di riferimento “Alleanza dei cittadini”, la lista “Uniti per cambiare” che fa capo a Rosario Condorelli, ed Il Megafono. A questi va aggiunto il sostegno del deputato regionale del Partito Democratico, Anthony Barbagallo e quello dei consiglieri comunali Alfio Privitera e Vincenzo La Rosa. Auspico quindi che si riesca a fare fronte comune per attuare anche a Gravina la rivoluzione messa in atto da Crocetta nel resto della Sicilia. Siamo convinti che uniti si vince”. Nicolosi peraltro viene considerato “l’emblema ideale della rivoluzione attuata dal governatore della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, poiché già dal 2010 dall’alto dei suoi 639 voti di preferenza, è stato uno dei primi a sostenere con convinzione le istanze dei cittadini, chiedendo a ripetizione un congruo taglio dei costi della politica”. Nel corso dell’incontro il presidente del consiglio comunale uscente ha ricordato i numerosi sforzi che attenderà la nuova amministrazione sotto il profilo dell’attenzione circa le problematiche legate alla raccolta differenziata, alla manutenzione stradale (“ridottasi nell’ultima amministrazione ai minimi storici”) e alla cura nei confronti delle periferie. A Nicolosi, che nei mesi scorsi ha organizzato numerosi gazebo per “intercettare le esigenze della cittadinanza”, hanno fatto sentire il loro proprio sostegno il coordinatore comunale del Megafono, Giuseppe Salerno, i consiglieri comunali Privitera, La Rosa e D’Urso, il coordinatore comunale di “Uniti per cambiare”, Rosario Condorelli, nonché i coordinatori e i candidati delle liste civiche che fanno capo a Nicolosi. Nel corso della riunione Giuseppe Caudo ha precisato altresì che “al fine di dare le risposte necessarie alle numerose richieste e problematiche da affrontare, i rappresentanti del Megafono saranno a disposizione dei numerosi cittadini per approfondire gli argomenti trattati e determinare una strategia unitaria, pensata per esclusivo interesse dei cittadini di Gravina”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php